Home » Sport » “GIOCHI OLIMPICI” AL TRIATHLON DI CALDARO

“GIOCHI OLIMPICI” AL TRIATHLON DI CALDARO

Triathlon del Lago di Caldaro ai nastri di partenza sabato 11 maggio, e con esso l’avvio di stagione che porterà a competere alcuni fra i migliori atleti del panorama nazionale ed internazionale, pronti a tuffarsi nel bacino lacustre altoatesino per conquistare l’ambito titolo della 31.a edizione. Sabato mattina dalle ore 9 alle ore 12 ci sarà la registrazione degli atleti e il ritiro della documentazione di gara, quindi ritrovo partecipanti in zona partenza alle ore 13 allo stabilimento balneare Hotel Seegarten, dove mezz’ora più tardi verrà effettuato il “briefing”. Il programma prevede lo start ufficiale alle ore 14, con successivo pasta party alle ore 17, le premiazioni alle ore 18 e “Triathlon Night” alle ore 20. Questo per quanto riguarda il menù della giornata di sabato, domani invece ci si dedicherà al divertimento e alla solidarietà, con la divertente battaglia sportiva su pedalò fra componenti di aziende, società, scuole o semplicemente amici. Lo start dei pedalò avverrà in più blocchi e i migliori di ogni blocco potranno gareggiare al turno successivo. Il ricavato netto della manifestazione sarà devoluto alla Südtiroler Sporthilfe, associazione senza scopo di lucro con l’intento di aiutare e sostenere moralmente ed economicamente i giovani talenti altoatesini.

Dai pedalò alla 31.a edizione per la quale varranno i regolamenti della F.I.TRI. (Federazione Italiana Triathlon), con i vincitori ad aggiudicarsi rispettivamente 900 euro, e a scendere 600, 500, 400, 200 e 100 euro al sesto in ordine di classifica maschile e femminile.

Tra i frutteti e i vigneti altoatesini il teatro della contesa proposta dal Kalterer Sportverein sarà spettacolare, con gli atleti ad indossare la muta per affrontare il chilometro e mezzo della frazione natatoria che darà il via alle danze, prima con le donne che poi lasceranno spazio agli élite e agli altri concorrenti, proseguendo con tre giri in bicicletta che porteranno a 40 il computo totale dei chilometri, cambiandosi infine per andare a compiere l’ultima impresa: correre verso il traguardo con altri tre giri per un totale di 10 km. Per quanto riguarda i favoritissimi, Andrea Secchiero – campione italiano 2011 – punta ad infilare il tris consecutivo, ma dovrà vedersela con Luca Facchinetti, campione italiano assoluto 2016, e Michele Sarzilla, campione nazionale di duathlon classico. In Alto Adige non mancano mai gli stranieri, e gli azzurri dovranno fare inevitabilmente i conti con gli austriaci Thomas Steger e Lisa-Maria Dornauer, il tedesco Philipp Mock ed i tre ungheresi Renata e Dora Fuchs, giunta settima lo scorso anno, e la giovane promessa Viktor Mészáros. Tra i “locals” citiamo il bolzanino Jakob Sosniok e la brissinese oro europeo Lisa Schanung, mentre tra gli outsider anche due protagonisti i cui nomi sono legati al winter triathlon: Franco Pesavento, fresco oro mondiale tra gli under 23, e la più esperta tedesca Renate Forstner.

Info: www.kalterersee-triathlon.com

Marco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: