News
Home » Sport » Ciclismo » GF NOVARA IN RAMPA DI LANCIO

GF NOVARA IN RAMPA DI LANCIO

La terza edizione della Granfondo Novara “Marcello Bergamo” di domenica prossima 14 maggio è pronta a mostrarsi in tutto il proprio splendore, con l’apertura griglie dalle ore 8 e partenza alle ore 9 da Piazza Martiri della Libertà, alla volta degli scenografici percorsi corto, medio e lungo “dal riso alle Alpi”.

Alle manifestazioni granfondistiche, è risaputo, i corridori aspettano gli ultimi giorni per iscriversi, verificando le proprie condizioni fisiche e quelle meteo… ma alla Granfondo Novara il parterre di atleti si può già considerare importante, seppur le iscrizioni siano ancora totalmente “a pieno regime”. La possibilità di partecipare alla gara è ancora attiva e, fino al 10 maggio, vedrà una quota di 40 euro comprensiva di un prodotto prestigioso che chiamerà a raccolta ancor più cicloamatori. Il capo che condirà infatti il pacco gara della Granfondo Novara “Marcello Bergamo” sarà un gilet tecnico antivento e idrorepellente dal valore considerevole, riservato a tutti gli iscritti e firmato proprio dall’azienda che porta il nome dell’ex professionista delle due ruote, main e title sponsor della manifestazione.

E una volta indossato il gilet non si potranno che affrontare nel migliore dei modi le pedalate da urlo dell’ennesima sfida a firma GS Alpi, suddivise nei percorsi ‘corto’ di 124.3 km e 889 metri di dislivello, ‘medio’ di 148.8 km e1.762 metri di dislivello e ‘lungo’ di 171.3 km e 2.235 metri di dislivello. Dopo la partenza comune da Piazza Martiri della Libertà per tutti i corridori essi affronteranno lunghi tratti pianeggianti, ma anche più d’una salita che li metterà alla prova in ciò che meglio sanno fare: salire in sella alla propria bicicletta e competere per la vittoria finale. I duellanti affronteranno nell’ordine la Colma di Baltigati di 4 km e pendenza media dell’8%, la salita di Triviero composta da km 5.2 con pendenza media del 5.2%, la spettacolare erta dell’Alpe Noveis di 9.2 km di lunghezza e pendenza media del 6.5%, proseguendo con la salita della sella di Curino, di 2.7 km di lunghezza e pendenza media del 6.8%, sino all’ultima asperità, la Selletta di Traversagna di 4 km circa e pendenza media 3.6%, nulla di proibitivo prima di giungere nuovamente da dove i pedalatori erano scattati.

Il comitato organizzatore presieduto da Vittorio Mevio segnala inoltre che i concorrenti che opteranno per il percorso lungo dovranno transitare da Crevacuore entro e non oltre le ore 12,45, orario nel quale verrà chiuso il cancelletto di passaggio per la Sella di Curino. Insomma, una cavalcata poderosa con alcune erte lungo il percorso tutt’altro che proibitive, attraverso percorsi allestiti ad arte e segnalati interamente a partire dalla giornata di giovedì. Il GS Alpi concederà poi i dovuti riconoscimenti ai primi tre assoluti per percorso, maschi e femmine, ai primi cinque di categoria nei percorsi lungo e medio, ed ai primi tre di categoria del percorso corto, oltre alle tre società più numerose per chilometri percorsi. E tu cosa aspetti ad iscriverti?

Info: www.gfnovara.it

Commenti

commenti

Marco