News
Home » Sport » Running » ITALIA PLURIPREMIATA AGLI EUROPEI ED ORA FERMENTO PER I MONDIALI DI PREMANA

ITALIA PLURIPREMIATA AGLI EUROPEI ED ORA FERMENTO PER I MONDIALI DI PREMANA

Due ori, tre argenti e due bronzi. È il bottino ottenuto dall’Italia della corsa in montagna sui sentieri di Velika Planina (SLO), uno dei rari abitati di pastori, conservatisi in alta montagna, presenti in Europa.

Per il valdostano Xavier Chevrier arriva il “bersaglio grosso”, l’oro individuale, accompagnato dal bronzo di Francesco Puppi lungo il percorso di 12.5 km e 1295 metri di dislivello, quest’ultimo presente anche alla conferenza stampa degli eventi mondiali che si terranno a Premana (LC) i prossimi 29 e 30 luglio e 5 e 6 agosto, poco prima di precipitarsi in Slovenia appunto per gli Europei, mentre la squadra junior ha raggiunto l’oro e le squadre senior donne e uomini l’argento.

Chevrier è dunque novello campione d’Europa di corsa in montagna, un premio meritato a coronamento di una carriera a cui spesso è mancata una medaglia di prestigio nei grandi eventi, ma ora la ciliegina sulla torta è finalmente arrivata: “Mi hanno sempre rotto le scatole perché questa medaglia non arrivava mai, ora ce l’ho fatta e tra poco mi sposo, non poteva esserci regalo migliore”.

Puppi è invece una perla rara per il team della nazionale italiana, un ragazzo che sorprende sempre più per la propria leggerezza e facilità di corsa, “e la mia stagione non è finita qui”, sostiene.

Alex Baldaccini e Cesare Maestri si potranno invece “rifare” sugli alpeggi premanesi, mentre per le junior donne Gaia Colli (8.a), Paola Varano (11.a), Marta Menditto (16.a) e Anna Frigerio (24.a) è arrivata la medaglia di legno. La squadra juniores maschile ha conquistato invece l’oro, con Daniel Pattis e Andrea Prandi argento e bronzo tra gli under 20, e le squadre seniores entrambe argento. Erano assenti i gemelli Dematteis i quali, di comune accordo con coach Paolo Germanetto, hanno ritenuto più opportuno rimanere nei confini nostrani per allenarsi in vista degli appuntamenti mondiali organizzati dall’AS Premana: “I gemelli ci prenderanno in giro a lungo – afferma tra il serio e il faceto Chevrier – per una volta che non ci sono finiamo secondi a squadre”. Senior donne argento grazie al 6° posto di Valentina Belotti, all’11° di Sara Bottarelli, al 16° di Alice Gaggi ed al 26° di Samantha Galassi.

Risultati prestigiosi, ma con il ritorno di Bernard e Martin Dematteis in occasione dei Campionati Mondiali classic e long distance di Premana ci si aspetta un ulteriore salto di qualità da parte della nazionale italiana. Una storia nata per scommessa, quella dell’AS Premana, ma che grazie alla volontà, alla caparbietà e alla voglia di fare di questa piccola località montana della provincia di Lecco, ha dato e continua a dare un’ulteriore pagina di cultura e sport ad alto livello a questo paese e alla sua gente.

Info: www.giirdimont.it e www.wmrcpremana2017.com e alla pagina Facebook dell’evento mondiale.

Commenti

commenti

Marco