Home » Sport » Ciclismo » I CONSIGLI DI ZANETTI PER LA NOVE COLLI – SELLE ITALIA

I CONSIGLI DI ZANETTI PER LA NOVE COLLI – SELLE ITALIA

A pochi giorni dalla Nove Colli- Selle Italia abbiamo intervistato Igor Zanetti, capitano del Team Scott Granfondo. Igor è un ciclista dilettante che ha ereditato la passione per il ciclismo dal padre. Nel suo palmarès vanta ben tre edizioni vinte di questa prestigiosa manifestazione ciclistica che conta oltre i 12000 partenti. Il ciclismo è sacrificio: per raggiungere i propri obiettivi serve costanza e fatica. Insieme a Igor siamo entrati nei dettagli della corsa, scoprendo insieme a lui i Nove Colli che si dovranno affrontare per tagliare la Finish line.

Igor Zanetti- Team SCOTT Granfondo

1° COLLE POLENTA: è il primo colle che si incontra e il segreto per gli uomini di classifica è quello di rimanere concentrati e nelle prime posizioni, evitando così di rimanere imbottigliati nel gruppone.

2° COLLE PIEVE DI RIVOSCHIO: per fronteggiare questo colle bisogna essere costanti:la salita è lunga ed estenuante. Bisogna prestare attenzione ai continui cambi di ritmo.

3° COLLE CIOLA: superando questo colle si entra nel vivo della gara. La difficoltà qui è più psicologica perché, scollinando, ci si rende conto di quanto il traguardo sia ancora lontano.

4° COLLE BARBOTTO: siamo giunti al colle più ostico della gara, croce e delizia di ogni ciclista. Qui sono presenti pendenze notevoli. Il gruppo tende a spaccarsi permettendo a chi è in testa di prendere margine.

5° MONTE TIFFI: il segreto è affrontarlo con lo spirito giusto, perché superare questo colle vuol dire essere a più di metà gara. La salita è corta, ma la pendenza è comunque importante, soprattutto con la fatica del Barbotto nelle gambe.

6° COLLE PERTICARA: non è un colle particolarmente ripido, ma la stanchezza accumulata durante la gara inizia a farsi sentire. Il segreto è mantenere sempre un ritmo regolare e costante pensando al traguardo sempre più vicino.

7° MONTE PUGLIANO: è su questo colle che un ciclista mostra la sua vera tempra, qui si fronteggia il dislivello più importante della competizione che contribuisce a scremare il gruppo per tecnica e resistenza.

8° PASSO DELLE SIEPI: scegliere la tecnica giusta è fondamentale. Ci si avvicina al traguardo e iniziano i distacchi.  Veloci e aggressivi, manca un colle soltanto!

9° COLLE GOROLO: la difficoltà di questo colle sta in tutta la fatica accumulata durante la gara. Ma una volta in cima ci si lancia verso il mare, verso il traguardo.

Regolarità e spirito sono la chiave per affrontare una gara come la Nove Colli- Selle Italia. Il percorso è panoramico, ma allo stesso tempo impegnativo e proprio per questo uno dei consigli di Igor è quello di affrontare la corsa con regolarità, puntando alla Finish line.

Anche quest’anno Igor, capitano del Team SCOTT Granfondo e tutti i ragazzi del Team, si stanno per lanciare nella mischia e a noi non resta altro che augurargli buona fortuna!

Marco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: