Home » Sport » CHALLENGE VENICE ISCRIZIONI APERTE COL BOTTO INTERNAZIONALE!

CHALLENGE VENICE ISCRIZIONI APERTE COL BOTTO INTERNAZIONALE!

Torna il triathlon full distance della città lagunare: si sono aperte, infatti, le iscrizioni per la terza edizione di Challenge Venice, in programma domenica 3 giugno 2018. Una competizione che fa del grande appeal internazionale e di una cornice di gara unica al mondo i suoi punti di forza, e per questo sono già 20 le nazioni rappresentate.
Alla tradizionale formula di 3,8 chilometri di nuoto, 180 di bici e i 42,195 della maratona finale, si aggiunge l’introduzione della VLD (Venice Long Distance), una prova che mantiene lo stesso chilometraggio della frazione di nuoto, ma riduce a 133 i chilometri della seconda prova e a 22 quelli della terza. Solo 150 i pettorali disponibili, per una gara riservata agli Age Group.

A pochi mesi dall’emozionante edizione 2017, parte l’avventura di Challenge Venice 2018, il triathlon full distance della città lagunare, che si afferma sempre più come importante vetrina per il territorio. Una gara dal fascino unico, grazie a un’ambientazione e a un percorso estremamente suggestivi, che contribuiscono ad alzare il livello e la qualità delle prestazioni. E anche l’edizione 2018, che andrà in scena domenica 3 giugno, preannuncia spettacolo ed emozioni: basti pensare che, a pochi giorni dall’apertura delle iscrizioni, sono già 20 le nazioni rappresentate, con atleti provenienti da Stati Uniti, Canada, Israele, Malesia ed Ecuador, oltre a una nutrita partecipazione europea. Prevedibile, dunque, un rapido sold out: infatti sono solo 600 i pettorali messi a disposizione dagli organizzatori, che intendono così conciliare qualità e quantità.

IL TRACCIATO È LA PUNTA DI FORZA
Squadra che vince non si cambia. Ecco che, allora, viene riproposto il medesimo percorso delle due passate edizioni, a partire da una starting line di grande impatto, come può essere Fondamenta San Giobbe, nel cuore della laguna veneta. La frazione di nuoto si svolgerà su un tracciato lineare di 3,8 chilometri, nelle acque del canale di San Secondo, fino a raggiungere la terraferma. Da qui, si parte con la frazione di bici, 180 chilometri su un percorso veloce e pianeggiante, che attraversa i comuni dell’entroterra veneto, tra le province di Treviso e Venezia. L’ultima frazione, la maratona, si svolgerà su più giri in un tracciato completamente sviluppato all’interno del Parco San Giuliano, dove sarà posta la linea d’arrivo.

UNA GRANDE NOVITÀ PER IL 2018: VLD
Affrontare un triathlon full distance richiede un allenamento intenso, e spesso gli amatori se ne concedono non più di uno a stagione, anche se molti coach suggeriscono di partecipare a gare di lunga distanza a pochi mesi dalla “gara dell’anno”. Ed è sulla base di questa richiesta che gli organizzatori di Challenge Venice hanno pensato a una nuova gara, una misura ibrida, più impegnativa di un 70.3, senza arrivare alla massima distanza. Nasce così VLD, acronimo di Venice Long Distance, una formula innovativa per una gara che attende 150 triatleti di diversa età e livello. Rispetto al full distance, la VLD presenta un chilometraggio ridotto nella seconda e nella terza frazione, mentre la frazione di nuoto rimarrà la stessa, con la partenza fissata qualche minuto più tardi. Saranno 133 i chilometri da percorrere in sella alla propria bici, effettuando così un giro in meno del circuito che si snoda nell’entroterra veneto. Infine, la frazione di corsa si svolgerà sempre all’interno del Parco San Giuliano, ma su una distanza di 22 chilometri, effettuando dunque due giri in meno rispetto alla maratona. Un’ulteriore variante è data dalla partecipazione: la gara non è aperta ai PRO, ma è riservata agli Age Group e saranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria.
La VLD si presenta fin da subito come una novità di grande prospettiva, considerato che il 25% delle iscrizioni finora provengono da atleti intenzionati a partecipare alla nuova distanza.

CONDIVIDERE LA FATICA TRA SPORT E BENEFICENZA
Oltre alla competizione individuale, anche con l’edizione 2018 ci sarà la possibilità di prender parte alla gara condividendo la propria fatica con altri atleti. Sia il full distance sia la nuova VLD, infatti, prevedono una classifica riservata alle staffette agonistiche, in cui ogni atleta dovrà completare la propria frazione e “passare il testimone” al compagno.
Con la Fun Relay, invece, sarà possibile prender parte alla gara Full Distance con una staffetta composta da 4 a 7 frazionisti, condividendo qualcosa di più della fatica e del semplice spirito agonistico: i proventi delle iscrizioni alla Fun Relay andranno, infatti, a sostenere un’associazione di beneficienza che verrà comunicata nei prossimi mesi.

Per ulteriori informazioni: www.challengevenice.com

Commenti

commenti

Marco