Home » Sport » Mountain Bike » IL C.O. DELLA ‘ORTLER’ ANNUNCIA I CAMPIONI

IL C.O. DELLA ‘ORTLER’ ANNUNCIA I CAMPIONI

La Ortler Bike Marathon è uno spettacolo della natura, e ad alcuni mesi dalla terza edizione firmata 3 giugno il comitato organizzatore presieduto da Gerald Burger può affermare con soddisfazione che sono giunte a destinazione le prime iscrizioni di prestigio. La svizzera Esther Süss e l’ancora imbattuto alla Ortler Bike Marathon Roel Paulissen, entrambi ex campioni del mondo (ma c’è chi obietta che la dicitura ex andrebbe omessa, poiché una volta che un atleta diviene campione del mondo lo è per sempre), saranno ai nastri di partenza della competizione di Glorenza (BZ), una delle manifestazioni sportive legate alla mountain bike più suggestive e meglio organizzate dell’intero stivale “pedalistico”.

Esther Süss ha gareggiato alle Olimpiadi di Londra 2012 chiudendo al quinto posto, è divenuta campionessa del mondo nel 2010 a Sankt Wendel (GER), nell’ottava edizione dell’UCI Mountain Bike Marathon World Championships, campionessa europea nel 2008 nella medesima località e nel 2010 a Montebelluna (TV), vincendo inoltre la leggendaria Cape Epic sudafricana sia nel 2011 che nel 2012, prima con Barti Bucher nella categoria mista e poi con Sally Bigham nella categoria femminile.

Al maschile la carriera di Roel Paulissen non è stata da meno, colui il quale ha concluso sul gradino più alto del podio in due edizioni su due della Ortler Bike Marathon. Dal 1993 il belga ha vinto più di dieci titoli nazionali, ottenendo due medaglie d’oro World Championships nel 2008 a Villabassa (BZ) e a Graz (AUT) nell’annata successiva. Paulissen ha inoltre rappresentato il Belgio in quattro edizioni dei Giochi Olimpici (1996, 2000, 2004, 2008).

Insomma lo splendido borgo medievale di Glorenza sarà testimone di una manifestazione con i fiocchi, capace di regalare grandi stelle e due magnifici percorsi, un classic di 51 km e 1600 metri di dislivello ed un marathon di 90 km e 3000 metri di dislivello, fra gli scenari paesaggistici che solo l’alta Val Venosta sa regalare ad una manifestazione di mountain bike.

Le iscrizioni sono ‘stabili’ alla quota di 65 euro da saldare entro il 31 marzo, comprensiva di un ricco pacco gara. Le partecipazioni stanno procedendo a gonfie vele, sottolinea il C.O., con tanti atleti italiani già registrati ma anche numerosi concorrenti provenienti dagli stati confinanti, geograficamente limitrofi alla Val Venosta e dunque alla Ortler Bike Marathon. I bikers potranno inoltre ‘entrare’ nelle classifiche dei circuiti di cui la manifestazione altoatesina fa parte: “Ritchey Mountainbike Challenge”, il “Bikeworld Zerowind Cup” e “Il Prestigio”, ricordando che la Ortler Bike Marathon non è riservata solamente ai bikers più combattivi, ma anche a chi si vorrà semplicemente gustare il paesaggio e pedalare assieme a tanti appassionati delle due ruote, ad essi infatti verranno concesse non una ma ben due categorie, la “Hobby” per la quale basterà presentare il proprio certificato medico, e la “Just for Fun”, senza certificato medico ed aperta anche alle e-bike.

Info: www.ortler-bikemarathon.it

Commenti

commenti

Marco