Home » Attrezzatura » Accessori » BRIKO, DIEGO ULISSI E FILIPPO GANNA: INIZIATA LA CACCIA DI GRANDI TRAGUARDI

BRIKO, DIEGO ULISSI E FILIPPO GANNA: INIZIATA LA CACCIA DI GRANDI TRAGUARDI

I nuovi volti della scuderia Briko, Diego Ulissi e Filippo Ganna, raccontano i primi mesi di quella che si appresta essere una grande stagione di ciclismo su strada. Dagli esordi stagionali in Australia e Colorado con la propria squadra, la UAE Team Emirates, al ricordo dei campioni che hanno reso grande il nome del marchio Briko in Italia e nel mondo, Diego Ulissi e Filippo Ganna parlano dei loro progetti svelando la novità che si porteranno in valigia per affrontare la stagione 2018.

Briko Superleggero

L’asfalto è una scuola: le salite, le cadute, ma non solo. Giornate di sole e altre in cui la bufera ti coglie. Diego Ulissi di questa scuola ne è diventato, col tempo, uno dei veterani. Dopo l’esordio nel 2010 tra i pro, la carriera del ciclista originario di Cecina (Livorno) è stata una costante ascesa a un livello umano e agonistico sempre maggiore e può vantare sei tappe al Giro d’Italia e il sedicesimo posto assoluto nel ranking UCI 2017.

Oggi Diego milita nella UAE Team Emirates, e si affaccia alla nuova stagione con un nuovo compagno: Briko.
«Pantani e Cipollini, ma anche Alberto Tomba. La storia di Briko narra di un marchio che ha fatto parte della carriera dei grandi dello sport italiano e mondiale. Briko è sinonimo di successo» è il commento di Diego quando inizia a parlare della partnership.
Il nuovo volto del marchio, oggi con sede a Torino, racconta l’alba di quella che per lui sarà una stagione del tutto particolare: «Nell’ultimo anno sono cresciuto molto, ma non voglio fermarmi. Dal 2018 mi aspetto tanto: penso alle classiche delle Ardenne, al Giro e, ovviamente, al mondiale di Innsbruck. Voglio esserci».
Allo stesso modo di quel che accade in un matrimonio, Briko e Diego Ulissi si sono scelti a vicenda perché entrambi condividono gli stessi valori, di lavoro e dedizione per raggiungere l’apice, e la voglia di conquistare traguardi ambiziosi.

Una vera e propria caccia a grandi risultati per la quale la scuderia Briko, per la stagione 2018, si arricchirà anche di una nuova, giovane, freccia sempre proveniente da UAE Team Emirates: Filippo Ganna.
«Il mio primo anno tra i pro lo potremmo definire di transizione, sono giovane e ho avuto delle difficoltà ma con l’aiuto del team le ho superate e questo 2018 l’abbiamo cominciato con il colpo di pedale giusto». Ventuno anni, originario di Verbania, Filippo Ganna è una giovane promessa della scuola italiana di ciclismo ma che ha già grandi obiettivi: «mi piacerebbe dire la mia in diverse corse ma soprattutto voglio fare bene in Belgio in occasioni delle classiche del nord».
Come per Diego, anche per Filippo, il nome Briko, rievoca alla mente i grandi dello sport italiano ma uno in particolare: «Il carisma, il talento e lo stile di Cipollini sono un punto di riferimento. Il re Leone ha fatto la storia del ciclismo».

La nuova stagione parte da lontano…
Il Tour Down Under, in Australia, per Ulissi e la Vuelta a San Juan per Ganna, Stati Uniti, Colorado, sono state le gare d’esordio di una stagione che vedrà i due ciclisti accompagnati da un nuovo accessorio:
«L’occhiale Briko Superleggero – spiega Ulissi – è stato il mio compagno di viaggio non solo in Australia ma lo sarà anche nell’arco di tutta la stagione 2018: un occhiale molto comodo e con una dotazione di lenti di qualità. Infine, caratteristica non certo trascurabile per un professionista, il cambio lente è molto veloce e sicuro. Insomma, è un accessorio top!».

Superleggero, la risposta di Briko alla sfida dell’asfalto

Dal design minimalista, l’occhiale Briko Superleggero è stato sviluppato con un unico obiettivo: la prestazione. L’estrema leggerezza, pari a 21 grammi, e le caratteristiche peculiari della lente lo rendono l’occhiale ideale per le uscite in bicicletta, perché studiato nei minimi dettagli. Infatti, durante le pedalate la sudorazione può provocare fastidiose irritazioni al volto: il nasello e i terminali in morbido Megol e anallergici di Superleggero garantiscono leggerezza e un maggior comfort anche quando le salite sono più impervie. Inoltre, le lenti frameless, in policarbonato e intercambiabili, consentono una vista periferica totale sia longitudinalmente che verticalmente e offrono protezione completa dai raggi UV. Utilissimo in discesa e quando si pedala in gruppo dove è richiesta la massima attenzione, anche grazie al disegno della sua lente che non interferisce con i lineamenti del volto. Inoltre, in caso di caduta, le aste si sganciano per garantire un ancor più elevato tasso di sicurezza. Superleggero è disponibile anche nelle versioni XL e Small per soddisfare la comodità di ogni tipo di ciclista. L’occhiale Briko Superleggero è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico a partire da 139,90 Euro.

Per saperne di più visitare il sito: briko.com

Commenti

commenti

Marco