News
Home » Sport » Ciclismo » ALLA GF GIMONDI BIANCHI IL PERCORSO CORTO NON È UNA PASSEGGIATA

ALLA GF GIMONDI BIANCHI IL PERCORSO CORTO NON È UNA PASSEGGIATA

Il più breve dei tracciati della Granfondo in programma il 7 maggio misura quasi novanta chilometri e presenta 1.400 di dislivello e due salite fra le più importanti della Bergamasca.

Mancano meno di cento giorni alla Granfondo Internazionale Felice Gimondi Bianchi – avrà luogo il 7 maggio 2017 a Bergamo – e chi ha studiato i tre percorsi di gara ha avuto modo di constatare quanto siano tutti impegnativi, oltre che suggestivi. Dal lungo di 162,1 km con sei Gran premi della montagna al medio di 128,8 km e quattro GPM, fino al tracciato corto di 89,4 km con tre GPM, due dei quali in cima alle salite più importanti del territorio bergamasco.

Aperto dal Colle dei Pasta dopo pochi chilometri (3,4 km di salita per 143 metri di dislivello, con pendenza media del 4,2 per cento e massima del 12), il percorso corto della GF GImondi Bianchi proporrà ai partecipanti la sfida con il Colle del Gallo (7,5 km di salita con pendenza media del 6% e massima del 12%, per 445 metri di dislivello) e il Selvino (12,2 km fino ai 946 metri s.l.m. del GPM, pendenza media del 5,1% e massima del 10%, dislivello di 621 metri). Il dislivello totale della gara è di 1.400 metri, 23,1 i chilometri totali di salita. La migliore prestazione maschile sul percorso breve è quella fatta registrare nel 2016 da Fabio Fadini in 2h24’36” (media 37,091 km/h), quella femminile da Serena Gazzini nel 2015 in 2h34’48” (media 34,665 km/h).

Confermate anche le altre due opzioni, di 128,8 km e 162,1 km, per un tris di percorsi che rappresentano uno dei punti di forza dell’evento e sono molto apprezzati da cicloamatori e cicloturisti provenienti da ogni angolo del mondo. Nel percorso medio (128,8 km), oltre alle tre ascese previste anche dal corto, i corridori affronteranno il GPM di Costa d’Olda al km 90,5 e saliranno ancora più su fino agli 884 metri sul livello del mare della Forcella di Bura, prima della picchiata verso Bergamo. Il dislivello totale è di 2.100 metri, i chilometri di salita 33,4.

Al km 111,2 del percorso medio c’è la deviazione per chi ha scelto o sceglierà in corsa il percorso lungo di 162,1 km: la prima, ulteriore difficoltà è la Forcella di Brebenno (km 116,7), la seconda è il GPM di Costa Valle Imagna. Anche per l’edizione numero 21 – intitolata “Tutto il rosa di Felice Gimondi” – gli organizzatori della GF Gimondi Bianchi hanno previsto la possibilità di far decidere all’atleta quale itinerario affrontare a gara in corso, senza rimanere vincolati al tracciato scelto al momento dell’iscrizione.

Come iscriversi alla Granfondo Gimondi Bianchi 2017

La regina delle Granfondo attende i suoi protagonisti: i partecipanti possono iscriversi alla 21a edizione compilando l’apposito form online sul sito ufficiale della manifestazione www.felicegimondi.it, oppure presso gli uffici organizzativi di G.M.S. in Via G. Da Campione, 24/c – 24124 Bergamo (tel. +39 035.211721 – fax + 39 035.4227971).

Commenti

commenti

Marco