Home » Sport » Mountain Bike » UN MESE ALLA PARTENZA DELLA 20ᵃ “VECIA FEROVIA”

UN MESE ALLA PARTENZA DELLA 20ᵃ “VECIA FEROVIA”

La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” è un appuntamento storico per gli appassionati di mountain bike, il 7 agosto impegnato a festeggiare il ventennale sul tradizionale percorso di 40 km da Ora (BZ) a Molina di Fiemme (TN). In 19 edizioni dell’evento gli iscritti sono stati ben 19.002, una media quasi ‘perfetta’, pronta quest’anno a raggiungere quota 20000 al fine di celebrare degnamente la prestigiosa ricorrenza.

Tra questo ‘nugolo’ di partecipanti il comitato organizzatore de “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme”, presieduto da Alberto Di Lorenzo e Mauro Dezulian, sottolinea con soddisfazione che la manifestazione detiene un record, ovvero è la gara di mountain bike più partecipata in assoluto dalle donne: sarà l’atmosfera delle Dolomiti, l’esemplare organizzazione o lo storico percorso sul tragitto del treno che congiungeva la Val d’Adige con la Val di Fiemme, fra sentieri, natura e stradine di montagna, fatto sta che le bikers ‘in rosa’ paiono apprezzare questa competizione dedicata alle ruote grasse più di ogni altra.

La prima edizione targata 1997 si sviluppò lungo 20 km, e a vincere fu il fiemmese DOC Jarno Varesco, mentre fra le donne trionfò Monika Schuler con un tempo di percorrenza di poco più di un’ora. La seconda edizione vide l’affermazione personale di Martin Pramstraller e Rosi Wieser. Nel 1999 il grande Silvano Janes s’impose su Kurt Messner portando per la prima volta il tempo di gara al di sotto dell’ora su un tracciato di 25 km, fra le donne vinse invece Monica Doliana. Un contest in cui si notò la presenza di tre campioni del mondo di diverse specialità: Maurizio Fondriest, Kristian Ghedina ed Antonella Bellutti.

Edizione 2000 a Claudio Vandelli, con Janes secondo, e ad Elena Giacomuzzi. Nel 2001 Varesco sopravanzò Janes al fotofinish mentre Anna Ferrari comandò la truppa femminile. La sesta edizione di 34 km fu interamente di stampo altoatesino, con le vittorie di Johann Pallhuber su Klaus Fontana, ed il successo di Alexandra Hober. Edizione 2003 all’indomabile ‘vecchio leone’ Marzio Deho, ancora con Janes in seconda posizione, e a Marion Gufler. 8ᵃ edizione con Andrei Moukhine, mentre parlando di gentil sesso da sottolineare la vittoria di Anna Ferrari, la quale dopo aver marcato stretto Alexandra Hober sulla salita verso Pinzano e Montagna ha poi allungato il passo distanziando l’altoatesina.

Nel 2005 fu nuovamente il ‘vecchio leone’ Deho a sbranare gli avversari, mentre Alexandra Hober fu la più lesta fra le donne. Decima edizione a Tony Longo e all’‘anaconda’ Annabella Stropparo, fenomenale sugli sterrati fiemmesi. Un anno più tardi torna in vetta l’Alto Adige con Johann Pallhuber ed ancora la ‘caccia grossa’ dell’‘anaconda’.

Annata 2008 ad Alexey Medvedev ed Anna Ferrari, per un evento che annualmente cresce in numeri e qualità, e che si sta dimostrando una delle gare più apprezzate d’Italia. 13ᵃ edizione con una splendida giornata di sole condita dalla presenza di campioni del calibro di Paola Pezzo, Katerina Neumannova e Maurizio Fondriest, ed il trionfo di Franz Hofer ed Anna Ferrari.

Nel 2010 Pallhuber ebbe ancora una volta una marcia in più, mentre Elena Giacomuzzi si riprese il trono di reginetta dieci anni dopo. 15ᵃ edizione con il repeat di Pallhuber e la vittoria di Michela Benzoni, 2012 con Tony Longo sul gradino più alto del podio e Lorenza Menapace alla prima affermazione personale alla “Vecia Ferovia”, ennesima giornata di successo per una manifestazione che con 1500 iscritti si conferma una delle gare più gettonate della MTB italiana.

Alla diciassettesima sfida Johnny Cattaneo sconfisse Cominelli di un soffio, mentre Elena Gaddoni questa volta non lasciò scampo ad Anna Ferrari. La Gaddoni si confermò in formissima nell’annata successiva, mentre fra i maschi nessuno riuscì a tenere il passo di Fabian Rabensteiner. Un’edizione che ha lasciato spazio anche alla gara di e-bike, vinta da Eugenio Soppelsa.

L’anno scorso vinse finalmente l’ex iridato marathon Roel Paulissen: dopo due anni senza successi alla terza presenza il belga fece centro, imponendosi nel finale dopo una lotta serrata che vide protagonisti anche Fabian Rabensteiner ed il materano Vito Buono. Tra le donne, invece, terza vittoria consecutiva per la romagnola Elena Gaddoni, che si aggiudicò la sfida con la brianzola Mara Fumagalli e con la lituana Katazina Sosna.

I più vincenti di sempre a “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” sono Johann Pallhuber con 4 successi, ed Anna Ferrari con altrettante vittorie. Curiosa novità del 7 agosto sarà la classifica per “Team Aziendali”, riservata ai dipendenti delle aziende, come banche, assicurazioni, enti pubblici, APT, e ditte private. Chi volesse partecipare a “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme”, quarto appuntamento di Trentino MTB, potrà ancora farlo, con la tariffa fissata a 28 euro fino al 24 luglio.

Info: www.laveciaferovia.it

Commenti

commenti

Marco