Home » Test » Gps » TEST: GARMIN VIVOACTIVE

TEST: GARMIN VIVOACTIVE

Il Garmin Vivoactive non è un prodotto appena uscito sul mercato, Garmin lo ha ancora a listino e dopo aver appurato la bontà del prodotto con un test di lunga durata, merita una recensione. In questo articolo avevamo pubblicato la presentazione

Garmin Vivoactive è un orologio multisport con gps integrato, ha funzioni di smartwatch per le notifiche dei messaggi, mail, whatsapp e sfrutta la connessione internet del cellulare per aggiornare i widget installati.

Esteticamente si presenta con una cassa quadrata, sottile e leggera. Il cinturino è in silicone, purtroppo non particolarmente traspirante. Si interagisce sia con il touch screen che attraverso i pulsanti sul bordo della cassa. Il touch non è troppo sensibile, ma va consideriamo un difetto perché, essendo un prodotto dedicato allo sport, lo si potrebbe toccare per sbaglio interrompendo la registrazione dell’attività. Il display non è particolarmente luminoso e contrastato, e in alcune condizioni di luce potrebbe risultare poco leggibile.

Lo smartwatch può registrare le vostre prestazioni nella corsa, camminata, bici, nuoto, golf oltre ad avere la possibilità di contare i passi fatti quotidianamente e le ore di sonno.

La confezione contiene un piccolo manuale e la basetta di ricarica. Per la ricarica possiamo collegare la basetta alla porta usb di un qualsiasi computer oppure usare un alimentatore che presenti l’ingresso usb (quello del vostro cellulare, per esempio). L’orologio si carica abbastanza velocemente e la durata della batteria è veramente ottima, un suo grande punto di forza. Nel nostro test, usandolo solo come smartwatch con attive le notifiche , contapassi e monitoraggio del sonno ha raggiunto le due settimane di utilizzo prima di spegnersi. L’autonomia scende quando viene utilizzato anche per le attività, ma non è mai sceso sotto la settimana.

Tutti i risultati delle nostre attività, vengono sincronizzati wireless attraverso il cellulare sull’applicazione Garmin Connect. La stessa applicazione permette anche di accedere allo store per poter personalizzare il vostro Vivoactive con quadranti originali, widget e applicativi che possono rendere più efficiente l’utilizzo.

Garmin Vivoactive è compatibile con i sensori ANT+ (come per esempio sensori di cadenza, fasce cardio, ecc) che completeranno i dati della vostra sessione. Da menù sono anche configurabili una serie di avvisi (differenti per attività) in base a dei valori come passo, battito cardiaco, distanza, ecc oppure in base al tempo: per esempio si può impostare un avviso che ci ricorda dopo X minuti di bere. Gli avvisi si ricevono tramite una vibrazione e non con un più comodo beep.

Il GPS integrato non integra anche la ricezione dei satelliti GLONASS. Anche senza questi riesce ad agganciare velocemente i satelliti, anche grazie al caching dei satelliti, e la precisione della traccia è sempre molto buona.

Il GPS viene disattivato quando facciamo allenamenti indoor, in questa situazione l’accelerometro interno la fa da padrone per la registrazione dell’attività.

Conclusioni

Garmin Vivoactive è un activity trackers leggero, intuitivo nell’utilizzo, con un autonomia veramente alta. Lo store di Garmin permette di completare e personalizzare le esigenze di ognuno non solo in ambito sportivo ma anche l’utilizzo di tutti i giorni.

Lo schermo pecca in luminosità e questa è la nota negativa più grande per un prodotto che ha dalla sua anche un prezzo di vendita molto interessante rispetto alle caratteristiche e alla concorrenza.

Commenti

commenti

Marco

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*