News
Home » Sport » Swiss Epic #2: pochi secondi tra i top team

Swiss Epic #2: pochi secondi tra i top team

COMUNICATO STAMPA

Dopo la tappa più lunga del giorno prima, ieri alla Perskindol Swiss Epic c’è stata la seconda tappa, un po’ più moderata rispetto alla prima ma non meno emozionante: si trattava di un circuito lungo 63 km con inizio e fine a Leukerbad, con un dislivello totale di 3000 metri.
Il team Bixs Stöckli è stato il vincitore del giorno: Lukas Buchli e Mathias Flückiger.
E per la categoria Donne, la prima piazza va a Adelheid Morath e Sally Bigham del Team Topeak Ergon Racing.

Nella giornata di ieri il tempo atmosferico è stato un fattore determinante: soffiava un vento caldo (Föhn) con raffiche di oltre 70 chilometri all’ora in montagna, e in contrasto con le previsioni, c’è stata un po’ di pioggia già verso mezzogiorno.
Come si vede dal video seguente, se non fosse per la fatica, i paesaggi attraversati sono davvero notevoli!

Il testa-a-testa nella categoria maschile tra i top team, che già si era visto il giorno precedente, è continuato anche ieri e basti pensare che il team vincitore – Bixs Stöckli di Lukas Buchli e Mathias Flückiger – ha avuto solo 15 secondi di vantaggio sul secondo arrivato, Centurion Vaude di Jochen Kass e Daniel Geismayr. Dopo 13 secondi, i terzi classificati Alban Lakata e Kristian Hynek del Topeak Ergon Racing Team, che sono stati così in grado di mantenere la leadership in classifica generale.

Nella categoria Donne, Annika Langvad e Ariane Kleinhans del Team Specialized RECM non sono riuscite, invece, a mantenere la prima posizione in classifica generale. Adelheid Morath e Sally Bigham del Topeak Ergon Racing Team hanno tagliato il traguardo con oltre 8 minuti di vantaggio dopo 4h 15min, e hanno preso la leadership generale.
Così entrambi i team Topeak Ergon Racing sia maschile che femminile si trovano in testa.

Nella categoria Mista gli australiani Imogen Smith e Mike Blewitt hanno difeso il proprio vantaggio, così come Dani Schnider e Oliver Imfeld nella categoria Master.

E’ stata piuttosto turbolenta la tappa per i concorrenti del formato Swiss Epic Flow.
A causa delle forti raffiche di vento, la cabinovia con cui era organizzata la salita ha dovuto chiudere intorno a mezzogiorno. Così si sono utilizzati i bus navetta e questo ha rallentato la gara e obbligato a un cambio di percorso.

Poi, nella categoria maschile, il team in testa, World of Mtb di Sönke Wegner e Daniel Eiermann, ha ricevuto una penalità di 60 minuti perché ha sbagliato percorso, ed ha perso così il comando della classifica. I vincitori di ieri sono stati Valentin Ritz e Rudolf Biedermann del Team Moustache.

Nella categoria Mista Balz Weber e Anita Gehrig del Team Ride Flow Trail hanno di nuovo agguantato la vittoria. Le donne più veloci sono state Chrigi Bünter e Nadege Vetterli del team Fusion World.

 

Commenti

commenti

Marco

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*