Home » Sport » Mountain Bike » SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE 2016

SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE 2016

A Villabassa (BZ) è tutto pronto per la Südtirol Dolomiti Superbike 2016, alla sua 22ª edizione.
Ben 5.000 atleti, provenienti da 30 Nazioni, saranno al via sabato 9 luglio 2016 alle ore 7.30 sui due tracciati in programma: quello da 60 km e 1.688 metri di dislivello e quello lungo 119,9 km per 3.822 metri di dislivello.
Entrambi i percorsi verranno portati a termine in senso antiorario.
Oltre 1.000 volontari delle principali associazioni dell’Alta Val Pusteria collaboreranno per garantire la perfetta riuscita dell’evento.

In occasione della Dolomiti Superbike 2016 – la prova Marathon di mountain-bike caratterizzata dal maggior numero di partecipanti in Italia – a far da padrone saranno i 50enni.
Con 250 iscrizioni i nati nel 1966 costituiranno il gruppo più numeroso, quasi il 5% dei partenti.
Il 91% dei competitor arriverà dall’Italia. A seguire la Germania (4,3%), l’Austria (1,2%), la Svizzera ed il Belgio (0,7%).
La provincia più rappresentata sarà quella di Bolzano (10,6%), seguita da Roma (5,9%), Padova, Treviso (entrambe 3,8%) e Bologna (3,3%).
Il concorrente più anziano avrà 77 anni, la concorrente più anziana 63.
I ciclisti provenienti da più lontano saranno australiani, brasiliani, messicani e colombiani.




La Marathon dell’Alta Val Pusteria ha ormai acquisito lo status di leggenda.
La kermesse è nata nel 1995 e costituisce uno degli appuntamenti più “anziani” e ricchi di tradizione in Europa.
Da qui si spiega l’attaccamento alla manifestazione ed il numero di partecipanti in costante crescita: anche quest’anno la Dolomiti Superbike 2016 presenterà il tutto esaurito, con il numero delle iscrizioni fermato a quota 5.000. Gli organizzatori vogliono infatti garantire a ciascun concorrente i massimi standard di sicurezza.
Il record di partecipanti è stato stabilito lo scorso anno con 5.500 partenti.

La Südtirol Dolomiti Superbike in Alta Val Pusteria fa parte delle più affascinanti e paesaggisticamente spettacolari gare di mountain-bike Marathon esistenti al mondo.
Gli atleti transiteranno attraverso i comuni di Villabassa, Braies, Dobbiaco, San Candido e Sesto, nonché lungo le frazioni di Santa Maria, Valle, Versciaco, Prato alla Drava e Sesto/Moso.

In palio ci sarà anche qualcosa da portare a casa, nello specifico un premio complessivo da 25.000 €.
I vincitori riceveranno 2.500 € a testa. Ad essere premiati saranno i migliori 15 uomini e le migliori 10 donne sulla lunga distanza, nonché i cinque migliori uomini e le cinque migliori donne sulla distanza breve.
I primi tre piazzati delle altre categorie, 17 in totale, riceveranno invece dei premi non in denaro.

Sul tracciato più lungo sono inoltre previsti tre Gran Premi della montagna: a Prato Piazza (15° km), Baranci (45° km) e sulla Croda Rossa (60° km). La classifica sprint caratterizzerà invece unicamente il percorso più breve, in particolare nella Nordic Arena di Dobbiaco (km 37,5). Prima tuttavia verranno decisi i vincitori del gran premio della montagna previsto nella 60 km a Prato Piazza.
I vincitori riceveranno in tutti i casi 200 €.

Il momento sin qui più appassionante in oltre 20 anni di storia della Dolomiti Superbike è stato registrato nel campionato mondiale Marathon UCI del 2008: un drammatico finale tra lo svizzero Christoph Sauser ed il belga Roel Paulissen, con quest’ultimo capace infine di laurearsi campione del mondo.
Negli anni 2006, 2007 e 2013 l’evento pusterese ha fatto parte della Coppa del Mondo UCI Marathon.
Nel 2004 si dovette infine fare i conti con la neve in altura e la gara venne interrotta.

Lo scorso anno furono il portoghese Tiago Ferreira, al via anche quest’anno, e l’austriaca Christina Kollmann ad aggiudicarsi la vittoria. E’ dal 2009 che un italiano (in quel caso Massimo Debertolis) non riesce a vincere sul tracciato lungo.

Per ulteriori informazioni: www.dolomitisuperbike.com.

Commenti

commenti

Marco