Home » Outdoor » SLOW TRAILS: UN NUOVO MODO DI RISCOPRIRE SÈ STESSI E LA NATURA

SLOW TRAILS: UN NUOVO MODO DI RISCOPRIRE SÈ STESSI E LA NATURA

Una nuova proposta per chi ama immergersi nella natura, contemplando i panorami che lo circondano e rilassarsi scoprendo lentamente nuove zone e scorci. Questo sono i nuovi Slow Trails in Carinzia, sei itinerari escursionistici assolutamente non impegnativi da percorrere, come dice il loro nome, lentamente. Uno su un lago carinziano diverso, offrono un nuovo modo per distendere la mente e allontanarsi dalla quotidianità più caotica: Millstätter See, Wörthersee, Klopeiner See, Ossiacher See, Weissensee e, da settembre 2018, Pressegger See, con gli Slow Trails nasce un nuovo modo di “andamento lento”.

Lontani dallo stress quotidiani, immersi in paesaggi idilliaci, dove la quiete della natura circostante si fonde con i pensieri, portando il respiro e i passi a un andamento lento, godendo di ogni attimo e trovando finalmente il tempo per un po’ di pace e distensione.

Questo è lo spirito con cui nascono i nuovi Slow Trails, un progetto che prevede sei itinerari escursionistici in altrettante zone della Carinzia da percorrere a piedi “ad andamento lento”. Con una lunghezza massima d 10 chilometri e un dislivello che non supera i 300 metri complessivi, sono tutti percorribili mezza giornata e sono disegnati in suggestive location che si aprono sui più bei laghi della regione austriaca, incorniciati dal profilo delle sue montagne. Ad una distensiva passeggiata nella natura si può combinare così un momento di relax ad osservare il movimento delle onde, o le innumerevoli specie animali e vegetali che popolano le zone interessate dai trail. Tutti i sei itinerari, uno per ogni lago (Millstätter See, Wörthersee, Klopeiner See, Ossiacher See, Weissensee e, in costruzione, Pressegger See) sono contrassegnati da un simbolo formato da una chiocciola e da una barchetta, proprio per sottolineare il connubio tra tranquillità e vicinanza alle sponde dei laghi che caratterizzano gli Slow Trails. Lungo i sentieri si incontrano panchine e zone relax, punti di avvistamento per il bird watching e amache per una piacevole pausa. Informazioni su ogni singolo itinerario si trovano sulla pagina web della zona turistica che lo ospita, oltre che negli uffici turistici locali.

Slow Trails sul Lago Millstätter See
Sul romantico Lago Millstätter See si trova un itinerario lungo circa 4,4 chilometri che attraversa la misteriosa palude Mirnock-Moor, dove è ambientata la leggenda del gigante Mirnock e del suo infelice amore per la figlia di un pescatore. Il punto d’arrivo è la cima del monte omonimo: gli abitanti del luogo da generazioni salgono su questa vetta per godere di un panorama davvero affascinante e, perché no, ammirare il tramonto con la persona amata. Lo Slow Trail del Lago Zwergsee è disegnato in modo da camminare sfiorando le sponde del lago e i pendii delle montagne. Si attraversano freschi e ombrosi boschi di castagni e pini, da cui poi si aprono scenari meravigliosi sulle ville in stile floreale disposte lungo la riva.

Slow Trails sul Lago Wörthersee e sul Lago Klopeiner See
Il percorso che tocca il Lago Wörthersee consente di scoprire a fondo il lago più famoso della Carinzia e le montagne che lo incorniciano. Lungo 7,1 chilometri, l’itinerario tocca la gola Römerschlucht e il solitario Lago Forstsee, portando fino ad un punto panoramico che si affaccia su Velden e sul golfo omonimo. I battelli della navigazione del Wörthersee offrono soluzioni ideali per chi vuole scoprire questo percorso. Lo Slow Trail del Lago Klopeiner See offre invece uno dei punti panoramici più belli della Carinzia meridionale. Questo sentiero, lungo 3,5 chilometri, sale dolcemente dalla sponda occidentale fino sul Monte Kitzelberg dove si trova una nuova piattaforma panoramica.

Slow Trail sul Lago Ossiacher See
Perfetto per chi ama il contatto con la natura e vuole immergersi totalmente in esse è lo Slow Trail sul Lago Ossiacher See, nella zona turistica di Villach, che parte dalla futuristica casa Steinhaus a Steindorf e si snoda per 7,1 chilometri attraverso la misteriosa palude Bleistätter Moor, con una meravigliosa vista sulle pendici boscose degli Ossiacher Tauern e dell’Alpe Gerlitzen. In alternativa la variante dello Slow Trail per Ossiach si può affrontare in combinazione con i battelli della navigazione dello stesso lago.

Slow Trails sul Lago Weissensee
Famoso per il suo paesaggio simile a un fiordo e per essere l’unico lago della Carinzia senza una strada che lo circonda, anche il Lago Weissensee offre uno scenario perfetto per il suo Slow Trail. Con uno sviluppo di 7,7 chilometri, l’itinerario percorre la sponda fra baie solitarie e punti di sosta affacciati alle maestose Dolomiti di Lienz. Si può scegliere se partire da Neusach/Techendorf verso la sponda orientale, oppure muoversi in direzione opposta attraversando il lago con la “zattera del gusto” (Genussfloss) o con il battello ecologico “MS Alpenperle”.

Da settembre 2018: Slow Trail sul Lago Pressegger See
L’offerta degli Slow Trails 2018 si completerà a settembre con l’itinerario del Lago Pressegger See. Al momento in costruzione, prevederà una lunghezza di 5,8 chilometri, attraverserà il secondo più grande canneto della Carinzia e sarà incorniciato dalle Alpi Carniche e dalle Gailtaler Alpen. Tra la vegetazione, caratterizzata da canne palustri alte fino a 3 metri, gli escursionisti più attenti potranno scoprire ninfee e rare specie animali e vegetali, tra cui diverse specie di libellule e la rarissima liparide, un’orchidea di colore giallo verde.

Per informazioni: www.carinzia.at

Commenti

commenti

Marco