News
Home » Sport » Ciclismo » SILVELLE PREPARA LA SFIDA PER LA “ROSA”

SILVELLE PREPARA LA SFIDA PER LA “ROSA”

Domenica 3 Dicembre la località veneta ospiterà un’altra edizione dell’evento ciclocrossistico “Armando, Giorgio & Friends” valido come quarta tappa del Giro Italia Ciclocross. Prova Open maschile in diretta su RaiSport.

Reduce dalla trasferta di Tabor, in Repubblica Ceca, ospite dell’Union Européenne de Cyclisme e del comitato organizzatore dei Campionati Europei di ciclocross 2017, la A.S.D. Silvellese è nuovamente al lavoro a pieno organico per mettere a punto una nuova edizione dell’evento ciclocrossistico “Armando, Giorgio & Friends”.

Silvelle di Trebaseleghe (PD) tornerà ad ospitare i migliori specialisti della disciplina in Italia a soli undici mesi dall’organizzazione dei Campionati Italiani. Sabato 2 Dicembre spazio alle rappresentative regionali che si confronteranno nella Coppa Italia Ciclocross, riservata alle categorie Esordienti e Allievi, mentre Domenica 3 Dicembre, gli atleti delle categorie Master, Esordienti 2° Anno, Allievi, Juniores ed Open daranno vita a un’emozionante sfida per la maglia rosa in occasione della quarta tappa del Giro Italia Ciclocross.

Con ogni probabilità, quella di Silvelle si rivelerà come una delle tappe cruciali del principale circuito ciclocrossistico in Italia. La gara “Open Maschile” sarà inoltre trasmessa in diretta TV su RaiSport, mentre a seguire verrà proposta una sintesi della giornata per due ore complessive di programmazione.

Il viaggio a Tabor si è rivelato una bellissima occasione di confronto e ci tengo a ringraziare l’UEC e il comitato organizzatore dei Campionati Europei 2017 per l’ospitalità – ha esordito Mauro Zamprogna. – Tra due anni tutto ciò sarà realtà da noi e ne siamo entusiasti. Ora affrontiamo con determinazione l’ultima sfida dell’anno: sono soddisfatto dell’ampia visibilità che possiamo garantire grazie alla diretta della gara Open maschile e alle due ore di programmazione su RaiSport, credo sia molto importante per la crescita del ciclocross in Italia”.

Commenti

commenti

Marco