News
Home » Sport » Mountain Bike » SCOTT-SRAM MTB RACING TEAM

SCOTT-SRAM MTB RACING TEAM

Con i nuovi partner, un nuovo pilota e la coppia Nino Schurter e Jenny Rissveds, la squadra Scott-Sram Mtb Racing Team guarda verso un futuro molto luminoso.

Innanzitutto cambia il nome del team (come lo stesso Nino Schurter ci aveva anticipato in questa intervista) per i prossimi quattro anni con Sram che, oltre a essere un partner tecnico della squadra (fin dal 2002), è diventato anche uno degli sponsor principali e questo ha permesso anche l’introduzione di RockShox come brand per le sospensioni (e in particolare la forcella Sid di nuova generazione che abbiamo testato qui).
«Siamo entusiasti di lavorare con SRAM e RockShox nel nostro cammino verso i Giochi Olimpici 2020 di Tokyo» ha dichiarato il team manager Thomas Frischknecht.

Nino Schurter e Jenny Rissveds saranno accompagnati dal n°5 nel ranking UCI Matthias Stirnemann.
Il talento svizzero non sarà solo un valido rinforzo alle gare di Coppa del Mondo, ma anche compagno di avventure di Nino Schurter in eventi come la Cape Epic, che sarà il primo appuntamento della stagione 2017.
Mentre Andri Frischknecht, che debutterà quest’anno nella categoria Elite, farà coppia alla Cape Epic con l’ex campione del mondo under 23 Michiel van der Heijden.

Non presente nella foto squadra è Marcel Wildhaber. Anche lo svizzero, specialista del ciclocross, vestirà i nuovi colori della squadra Scott.
Il meccanico del Team, Yanick Gyger (il primo da sinistra in ginocchio nella foto in basso), verrà affiancato dall’instancabile Kurt Gross (all’estrema destra in ginocchio). Novità assoluta per la squadra è la fisioterapista Julia Hegar (al centro fra Gyger e Gross).

Il primo Training Camp nella soleggiata Toscana si è svolto a Massa Vecchia e ha offerto le condizioni ideali per iniziare a prendere confidenza con il nuovo equipaggiamento. Il team, come si può vedere nella foto in basso, utilizzerà ancora le ruote DtSwiss.

Le bici sono ora dotate di componenti Syncros e non più Ritchey, mentre la scelta delle gomme è caduta su Maxxis.
Schurter, se ricordate bene, ha già vinto la gara olimpica con queste gomme e con questo marchio collaboreranno per lo sviluppo di nuovi pneumatici.
Per quanto riguarda l’abbigliamento continuerà la partnership con Odlo e rimarrà tra gli sponsor, come già è da anni, anche Cornercard, la carta di credito svizzera.

Reto Aeschbacher, Brand Manager di Scott Sports ha dichiarato:
«Lavorare con leggende viventi come Thomas Frischknecht e Nino Schurter è un vero privilegio, non potremmo essere più felici per il loro successo e la loro partnership che ha formato l’immagine di Scott ormai da anni. Il cross country racing è la punta di diamante dello sviluppo per il settore Mtb.
Per comporre un team di gara Xc al più alto livello abbiamo cercato il supporto incondizionato di molti partner. Con il totale supporto da parte di leader del settore come Sram, RockShox, DtSwiss, Maxxis, Syncros e Odlo, abbiamo le giuste credenziali per continuare a spingere ai massimi livelli la Mtb per i prossimi quattro anni».

David Zimberoff, vice presidente del marketing di Sram ha detto:
«Sram è entusiasta di rinnovare la sua collaborazione con Scott e la squadra corse. La novità di quest’anno per noi è l’aggiunta del marchio RockShox quindi non potevamo che essere più entusiasti. Venendo da un #gloRIOso(la citazione alle olimpiadi di Rio era inevitabile), ci siamo impegnati a fornire il miglior supporto possibile alla squadra e ai piloti, così come i migliori prodotti per continuare a cavalcare l’onda del successo».

Commenti

commenti

Marco