News
Home » Attrezzatura » Abbigliamento » SANTINI E I NUMERI DIETRO LE MAGLIE DEI CAMPIONI DEL MONDO

SANTINI E I NUMERI DIETRO LE MAGLIE DEI CAMPIONI DEL MONDO

Si sono da poco conclusi i Mondiali di ciclismo su strada a Bergen in Norvegia e Santini Cycling Wear, partner ufficiale dell’Union Cycliste Internationale, è stata anche quest’anno in prima linea accanto ai grandi nomi e nella fornitura delle maglie per i campioni del Mondo. Ben 80 sono le maglie preparate quest’anno per i Mondiali di Bergen, maglie che dal 1994 hanno vestito tutti i più grandi campioni delle due ruote. Tra i partecipanti di questa edizione, Santini ha vestito la Nazionale Slovacca e Peter Sagan, tre volte Campione del Mondo, la Nazionale Australiana che ha conquistato un argento e due bronzi e il Team Boels-Dolmans, secondo posto sul podio della Crono a squadre. Oltre alle maglie ufficiali, Santini presenta le capsule collection dedicate ai colori iridati: i nuovi capi UCI 2018 sono stati presentati sabato a Bergen.

Santini

I numeri delle maglie mondiali

Sono 80 le maglie che Santini Cycling Wear ha fornito all’Union Cycliste Internationale per i Mondiali di Bergen 2017. Si tratta di 40 maglie, 24 da uomo e 16 da donna e in varie taglie, destinate alle premiazioni dei campioni sul podio e 40 jersey fornite per le firme. Ogni campione mondiale, dopo la cerimonia di premiazione, firma infatti alcune maglie: queste jersey, impreziosite dalle firme, andranno nel museo di Aigle dell’UCI.

«Dal 1994 ad oggi abbiamo vestito 1172 Campioni del Mondo in tutte le discipline facenti capo all’UCI – racconta Monica Santini, l’amministratore delegato dell’azienda. Nel ciclo produttivo di ogni maglia sono coinvolte ben 12 persone e tutte le fasi, dal design fino alla confezione packaging, si svolgono all’interno dei nostri stabilimenti di Lallio».

La maglia destinata ai Campioni del Mondo è realizzata con tessuti dall’alto profilo tecnico e tecnologie innovative che rendono questo capo estremamente confortevole e performante.

Il medaglierie Santini

Al primo posto c’è lui, Peter Sagan, che ha conquistato il terzo titolo iridato (Richmond 2015, Doha 2016 e Bergen 2017) indossando il body ad alta tecnologia realizzato da Santini per la Nazionale Slovacca. Seguono, ma non per importanza, i titoli della Nazionale Australiana, team che veste Santini dal 2000: l’argento e il bronzo di Katrin Garfoot, rispettivamente nella Corsa in linea e nella Crono donne, e il bronzo di Michael Matthews nella Corsa in linea maschile.

Un fantastico risultato anche per le ragazze del Team Boels-Dolmans che hanno conquistato l’argento nel Time Trail femminile a squadre vestendo il body Crono realizzato appositamente per loro da Santini.

La sfilata iridata

Per la prima volta nella storia dell’Union Cycliste Internationale, il palcoscenico mondiale è stato oggetto di una sfilata organizzata da Santini per presentare la nuova collezione UCI 2018. Accanto alle nuove maglie dei Campioni del Mondo, ha sfilato una capsule collection di capi tecnici declinati per uomo e donna, una linea casual di felpe, t-shirt e accessori ispirata alle strisce arcobaleno e 3 kit speciali dedicati a tre Mondiali che hanno fatto la storia del ciclismo e ai campioni che li hanno vinti. Questi completi speciali sono dedicati al Mondiale del 1953 a Lugano vinto da Fausto Coppi, al Mondiale di Montreal del 1974 vinto da Eddy Merckx e alla storica edizione del 1987 di Villach, in Austria, vinta dall’irlandese Stephen Roche (video).

Per maggiori informazioni: www.santinisms.it

Commenti

commenti

Marco