Home » Sport » Ciclismo » REGALARE LA GF GIMONDI: PER CHI VUOLE SENTIRSI FELICE

REGALARE LA GF GIMONDI: PER CHI VUOLE SENTIRSI FELICE

Un’iscrizione alla GF Gimondi-Bianchi 2017 diventa anche una bella idea di dono natalizio con la promozione “Porta un amico”. “Ma poi in gara nessuno regala nulla: io che ho lottato per anni con Merckx ne so qualcosa”, dice il campione bergamasco.

Natale, tempo di regali. Per chi ama le grandi sfide in bicicletta, la Granfondo Gimondi-Bianchi potrebbe essere un’ottima soluzione. “E’ una delle Granfondo più belle e meglio organizzate che io conosca – garantisce Felice Gimondi, e chi meglio di lui – dunque penso che ritrovarsi sotto l’albero un’iscrizione possa essere una bella sorpresa per molti”. Tra l’altro, In occasione delle festività natalizie, il comitato organizzatore della G.M.S. propone l’opzione “Porta un amico“: fino al 30 dicembre, per quanti faranno iscrivere un’altra persona alla GF Gimondi-Bianchi, la quota di partecipazione sarà scontata di 10 euro: 60 invece di 70.

A parte la ricorrenza, Gimondi è uno che nella vita è sempre stato abituato a conquistarsi ogni cosa, altro che regali. “Eh già, in effetti nessuno mi ha mai regalato niente, soprattutto Merckx. Le vittorie più belle, piccole e grandi, le ho confezionate da me. Ma i doni più importanti in realtà sono quelli che ognuno di noi riesce a meritarsi nella vita di tutti i giorni: la serenità e l’armonia della famiglia più di tutti“, riflette il campione.

Una grande famiglia (sportiva) è anche quella che ogni anno si ritrova al via della Granfondo Gimondi-Bianchi, a giudicare dal sostenuto ritmo delle adesioni in vista della ventunesima edizione in programma a Bergamo il 7 maggio 2017. Anche se non ha più l’età per competere ai massimi livelli, Gimondi apprezza molto il grande agonismo che caratterizza la “sua” Granfondo. “E’ una grande sfida con quattromila cicloamatori provenienti da ogni angolo del mondo. E’ normale che si dia sempre il massimo e ci si giochi al meglio le proprie possibilità. E’ una lotta, una competizione: ognuno vuole vincere, nessuno si tira indietro. Certo, poi ci sono situazioni particolari di corsa, oppure arriva il Merckx di turno che ti manda all’aria tutti i piani”.

Già, il Cannibale: colui che non regalava mai nulla, per antonomasia. “Non mollava mai, in qualunque situazione. Una volta, al circuito di Pontoglio, un paesino al confine tra la provincia di Brescia e quella di Bergamo, stavo duellando con Michele Dancelli – io bergamasco, lui bresciano – quando all’ultimo giro scattò Eddy e non ci fu gloria per nessun altro“. Agonisticamente parlando, i regali Gimondi se li è sempre fatti da solo: “E il più bello, inatteso, è stato il Mondiale di Barcellona nel 1973. Non pensavo di vincere e invece trovai quella volata indimenticabile” conclude.

Come iscriversi alla Granfondo Gimondi-Bianchi 2017
Tutti gli appassionati potranno iscriversi alla 21a edizione della Granfondo Gimondi-Bianchi compilando l’apposito form online sul sito ufficiale della manifestazione www.felicegimondi.it, oppure presso gli uffici organizzativi di G.M.S. in Via G. Da Campione, 24/c – 24124 Bergamo (tel. +39 035.211721 – fax + 39 035.4227971)

Commenti

commenti

Marco