News
Home » Attrezzatura » Accessori » OTTIMIZZARE I PROPRI ALLENAMENTI? IL TEAM BAHRAIN MERIDA SCEGLIE SUPEROP

OTTIMIZZARE I PROPRI ALLENAMENTI? IL TEAM BAHRAIN MERIDA SCEGLIE SUPEROP

A partire dall’inizio di luglio, la formazione capitanata da Vincenzo Nibali si avvale della soluzione che consente di valutare la condizione quotidiana dell’atleta per identificare il carico più appropriato per l’allenamento della giornata. Con la semplice misurazione di pressione e battito cardiaco, SuperOp fornirà ogni giorno, allo staff tecnico, la ricettività organica dei ciclisti del Team Bahrain Merida.
La consegna dei box SuperOp è avvenuta a San Pellegrino dove la formazione sta svolgendo un ritiro in vista de La Vuelta de España.

Cinque, sei, a volte anche sette ore in bici, chilometri e chilometri di asfalto, con il sole o con la pioggia, il lavoro del ciclista professionista è anche (e soprattutto) questo. La preparazione al centro di tutto, prima di ogni altra cosa.
Tuttavia, è ormai noto a tutti che nella metodologia dell’allenamento il dosaggio tra carichi di lavoro e fasi di recupero è il vero segreto di un buon training. Ed è sulla base di queste considerazioni che nasce la partnership tra SuperOp e il Team Bahrain Merida, la formazione World Tour di ciclismo professionistico che vanta nel proprio roster un capitano del calibro di Vincenzo Nibali che, dopo il terzo posto al Giro d’Italia, punta a La Vuelta come obiettivo della seconda parte della stagione.

UNA INDICAZIONE PER L’ALLENAMENTO QUOTIDIANO

SuperOp è una soluzione composta da hardware e una app che, grazie ad un complesso algoritmo messo a punto dal professor Marco De Angelis, con una sola misura al mattino di battito cardiaco e pressione sanguigna, è in grado di determinare la condizione quotidiana dell’atleta. In altre parole, la soluzione permette al preparatore di valutare l’effetto degli allenamenti e di modularli per ottimizzare il processo di supercompensazione che sta alla base del miglioramento della performance.
SuperOp è di facile lettura: il responso mattutino è un semplice valore percentuale di “Ricettività Organica”, che corrisponde alla disponibilità dell’organismo di assorbire con beneficio una quantità più o meno importante di carico allenante.

SUPEROP FORNITORE UFFICIALE DEL TEAM BAHRAIN MERIDA

In ritiro presso il Passo San Pellegrino, un nutrito gruppo di atleti si sta allenando sulle strade del Trentino, in vista del prossimo grande appuntamento della stagione, la Vuelta de España che partirà da Nîmes in Francia il prossimo 19 agosto. È in questa occasione che lo staff tecnico di SuperOp ha consegnato al team gli strumenti e compiuto il briefing iniziale agli atleti.
«Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto con il Team Bahrain Merida per il valore assoluto degli atleti e dello staff tecnico e soprattutto perchè siamo certi che SuperOp contribuirà ad affinare la loro preparazione – commenta Paolo Gambini di Wellness and Wireless, società italiana sviluppatrice della soluzione – Lavorare al fianco del Team Bahrain Merida sarà per noi estremamente stimolante».
Soddisfazione dell’accordo anche sul fronte dello staff tecnico della formazione.
«Siamo molto felici di poter iniziare questa collaborazione con SuperOp: un valido strumento che permetterà a noi allenatori di ‘sbagliare meno’ e allenare meglio – ha commentato Paolo Slongo, Head of Performance del Team Bahrain Merida – grazie ai dati rilevati, infatti, ci aiuterà per esempio a capire se l’atleta ha recuperato dallo sforzo, per poter quindi impostare un allenamento ancora più specifico. Un supporto fondamentale per monitorare in modo approfondito e scientifico il recupero, una fase che ora potrà essere studiata nei dettagli e valutata per migliorare gli allenamenti».

UN MONITOR PER IL COACH A DISTANZA

Infatti, la presentazione di SuperOp ha visto anche una sessione dedicata agli allenatori della formazione che hanno a disposizione la funzione Trainer Vista che consente il monitoraggio dell’atleta a distanza. «Dopo che il ciclista si è misurato pressione e battito cardiaco i dati vengono scaricati in automatico, e in tempo reale l’allenatore può

vedere la condizione fisica dell’atleta – aggiunge Maurizio Binello di Wellness and Wireless – e quindi decidere se modificare o confermare il tipo di allenamento della giornata in base alla ricettività organica evidenziata da SuperOp». Naturalmente questa funzione consente di personalizzare l’allenamento giornaliero del singolo atleta, anche durante i raduni collegiali di preparazione fisica.

SUPEROP, UN’INTUIZIONE MADE IN ITALY

Frutto dell’esperienza ventennale del professor Marco De Angelis dell’Università dell’Aquila e di una start-up innovativa con base a Reggio Emilia, SuperOp è una proposta sofisticata nell’algoritmo di misura del carico interno dell’atleta, ma estremamente semplice nell’utilizzo. Da quando è stata presentata a inizio 2016, SuperOp non ha disatteso le aspettative di risolvere il problema principale di tutti i programmi di preparazione fisica: conoscere la reale condizione di ogni atleta e somministrargli il programma di allenamento giornaliero più adeguato.
Dal ciclismo all’atletica leggera, dal nuoto allo sci, passando per sport di quadra come basket, calcio e canottaggio, SuperOp è in grado di affiancare atleti e preparatori di qualsiasi livello: dai campioni olimpici ai guerrieri del weekend, gli amatori.

Per maggiori informazioni: www.super-op.com

Commenti

commenti

Marco