News
Home » Sport » Mountain Bike » MOUNTAIN BIKE: UN’ESTATE “MONDIALE” IN VAL DI SOLE

MOUNTAIN BIKE: UN’ESTATE “MONDIALE” IN VAL DI SOLE

Le due ruote hanno trovato il loro “posto al sole” nella valle, sede delle Finali di Coppa del Mondo UCI MTB e modello di accoglienza biker-friendly.

Tre giorni – dal 25 al 27 agosto – di spettacolo, adrenalina, imprese che resteranno negli annali, compiute dai migliori tra i biker di ultima generazione. Un lungo weekend di competizioni tra Downhill, Cross Country e Four Cross, con i migliori specialisti che si sfideranno sui tracciati appositamente allestiti.

Emozioni da scoprire nell’incanto della Val di Sole, in un palcoscenico naturale circondato da montagne, prati, boschi e alpeggi.

Si comincia venerdì 25 con il Campionato del Mondo Four Cross, si continua le finali di Coppa del Mondo specialità Downhill in programma il sabato e si chiude la domenica con le finali di Coppa del Mondo specialità Cross Country.

La location è Daolasa di Commezzadura, che vanta un nuovo Bike Park, inaugurato nel 2017.

Tutto intorno, il mondo della bike nella sua versione più colorata e allegra: un grande party non stop, con live music, spettacoli ed eventi collaterali per migliaia di atleti e spettatori, che potranno rilassarsi e festeggiare insieme questo grande evento.

Val di Sole, una terra a misura di biker

Un anfiteatro naturale, circondato da alcune delle più famose catene montuose dell’intero arco alpino, le Dolomiti di Brenta, il massiccio dell’Adamello-Presanella, i gruppi dell’Ortles-Cevedale e delle Maddalene, aree protette che si estendono per più di un terzo di un territorio, che si divide tra il Parco Nazionale dello Stelvio, a nord, e il Parco Naturale Adamello-Brenta, a sud. Non sorprende che la federazione ciclistica internazionale UCI abbia scelto la Val di Sole come location delle sue gare più importanti.

Ci troviamo in uno scenario senza eguali, che offre alle mountain bike un’immersione nella natura selvaggia. Il resto è opera dell’uomo, e si inserisce piacevolmente nel contesto, senza turbarne l’armonia: sterrate e sentieri alpini, 500 km di percorsi e 30 tour mappati, con un fitto intreccio di sentieri, strade forestali e mulattiere che attraversano sovente i siti della Grande Guerra, circondati da vette imponenti e torrenti spumeggianti. Se scendiamo di quota, ecco la pista ciclabile lunga 35 km e con 700 m di dislivello che attraversa tutta la valle. E per chi è in cerca di adrenalina, abbondano le discese e i pendii per la pratica del downhill, la più spettacolare delle interpretazioni della mountain bike. Per non parlare dei Bike Park: quello del Tonale, con tre tracciati flow che permettono di approcciarsi senza grosse difficoltà al “gravity”, divertendosi sui salti costruiti a regola d’arte, o ancora, il Bike Park Val di Sole, aperto e in via di ultimazione.

Segnali di apertura del territorio, che dedica attenzione non solo alle competizioni internazionali di prestigio, ma anche a un target di biker giovani e alle prime armi che vogliono progredire e divertirsi in sicurezza. I servizi bike-friendly caratterizzano la valle e già attirano numerose famiglie amanti dello sport e delle vacanze all’aria aperta. Qui il mondo della bici trova la sua massima espressione, grazie a un insieme di Bike Hotel e strutture ricettive certificate che offrono ai biker servizi esclusivi a loro dedicati, quelli che non devono mai mancare dall’agenda: dal noleggio alla riparazione e assistenza per ogni tipologia di MTB, dagli spazi adibiti a deposito e spogliatoio, alla ristorazione attenta alle esigenze dello sportivo.

Già attivi sono i Bici Bus, i pullman con trasporto bici al seguito, e il Dolomiti Express, treno attrezzato per il trasporto bici, che parte da Trento, capoluogo ben collegato all’aeroporto internazionale di Verona, prosegue fino a Mostizzolo e corre lungo la valle, parallelo alla ciclabile e al fiume Noce. Due soluzioni che permettono ai ciclisti di spostarsi velocemente, percorrendo l’intero fondovalle fino alle località di Passo del Tonale e Peio.

Inoltre, sono state inaugurate le nuove postazioni di bike sharing al servizio della mobilità sostenibile della Val di Sole: quattro nuove stazioni di noleggio delle e-bike, collocate nei pressi delle stazioni di Pellizzano, Mezzana, Malé e Caldes, per un totale di 20 bici disponibili. Un nuovo sistema, che consente a cittadini e turisti di integrare lo spostamento attraverso i mezzi pubblici con l’uso delle e-bike, usufruendo della rete delle piste ciclabili.

Un “palmares” eccezionale

Sono ormai venti anni che la Val di Sole ospita importanti eventi nazionali e internazionali legati alla mountain bike. Tutto è iniziato negli anni ’90 con le prime esperienze agonistiche della 5 ore di Malè e con le gare di downhill. Sono i primi passi di un percorso che porta lontano. L’“esperimento” funziona, e nel 2005 arriva il primo risultato di grande rilievo, al momento dell’assegnazione dei Campionati Europei Assoluti di discesa: la Val di Sole vince, e convince. Un ottimo lavoro che prelude a nuovi traguardi, perché da allora la Val di Sole non si è mai fermata. La Coppa del Mondo ha fatto tappa qui in cinque occasioni, dal 2008 al 2015, per poi raddoppiare ne 2016 con il doppio appuntamento dei Mondiali Elite e Master del 2016. Una tabella di marcia da record per un comprensorio ormai divenuto tra le principali destinazioni turistiche e agonistiche al mondo, l’ultimo importante obiettivo del Comitato Grandi Eventi.

Le conferme e le novità del 2017

Dopo i Campionati del Mondo Downhill e Trial del 2016 la Val di Sole si prepara per una nuova grande stagione di MTB, una passione da vivere in tutte le sue forme. Torna in grande stile il cross country, già protagonista due anni fa di un analogo appuntamento, sempre lungo l’anello di gara in località Daolasa di Commezzadura.

Riconfermato anche il 4X, “Four Cross”, disciplina ad alto tasso di adrenalina con quattro atleti che si sfidano, manche dopo manche, su un tracciato di 600 m con salti, ostacoli e paraboliche. Quella della Val di Sole è la pista più lunga del circus e non poteva non essere scelta nuovamente, dopo i Mondiali del 2016, per ospitare la rassegna iridata.

Una sorpresa attende invece i funamboli del Downhill: proprio in occasione delle finali di Coppa prenderà forma la più recente versione della pista Black Snake, il serpente nero, universalmente riconosciuta come tra le più impegnative e ad alto tasso di spettacolarità dell’intero panorama della specialità. Il team di lavoro, come sempre guidato da Pierpaolo “Pippo” Marani, sfrutterà la massima pendenza del versante della montagna per circa 2.000 m, implementando strutture artificiali, passerelle, ponti e salti, come avviene sugli altri tracciati del Val di Sole Bike Park. Ed è proprio quest’ultimo la grande novità del 2017: una “palestra” per ciclisti, con caratteristiche differenti rispetto al tracciato fluido e scorrevole del Bike Park Passo Tonale.

Servito dalla telecabina Daolasa Val Mastellina, il Val di Sole Bike Park si sviluppa a monte dell’abitato di Commezzadura e si articola su due percorsi: da un lato un itinerario mediamente facile, in parte antica mulattiera, in parte strada agro-pastorale, lungo 2,5 km, dall’altro un itinerario intermedio, lo Steep Snake, che alterna terreni diversi su una lunghezza di 2,3 km. In realtà un terzo percorso sta prendendo forma, e sarà pronto per l’estate 2018: si tratta di Italy Cup, una pista downhill lunga circa 2.200 m e di elevata difficoltà, adatta a piloti esperti. Ricordiamo che alla partenza degli impianti di risalita è attivo il servizio di noleggio MTB e protezioni, oltre alla possibilità di effettuare lezioni con i maestri delle scuole Mountain Bike.

Il calendario 2017

Un’agenda fitta di appuntamenti che si susseguono per tre giorni di pure emozioni a due ruote. Mercoledì 23 la UCI confermerà la lista ufficiale del partenti, mentre atleti e team potranno ispezionare a piedi, palmo a palmo, la pista Downhill. Il giorno successivo tocca al Cross Country, spazio quindi ai sopralluoghi e ai primi giri di prova in bici dell’anello di gara. Test e allenamenti di XC (Cross Country) saranno seguiti da analoghe prove di DH (Downhill), finché, dalle 20.30 in avanti, andranno in scena i round di qualificazione dei Mondiali 4X (Four Cross).

Si entra nel vivo di Mondiali venerdì 24 agosto. In scena gli atleti della DH e del 4X: i primi inizieranno i round di qualificazione, suddivisi per categorie (Women e Men Junior, Women e Men Elite), alle 12:15, i secondi invece si giocheranno la maglia iridata, manche dopo manche, dalle 20:45 sulla spettacolare pista di Daolasa in notturna.

Solo i migliori specialisti della discesa avranno accesso alle competizioni successive, sabato 25 agosto. Le gare Junior femminile e maschile sono previste rispettivamente alle 10:00 e alle 10:30, mentre le Elite Women e i Men si sfideranno a partire dalle 13:00 e 14:00. Una festosa cerimonia di premiazione dedicata al DH chiuderà questa parte dell’evento. Sabato sarà anche il giorno conclusivo delle prove preliminari di Cross Country, una serie di test previsti dalle 9.30 alle 14.30, mentre nel tardo pomeriggio si scateneranno i biker in erba, protagonisti della Mini World Cup.

Il gran finale domenica 26 agosto. Sotto i riflettori, innanzitutto, i giovani, con la categoria Women Under23 alle 8:30, seguita alle 10:15 dai colleghi Men Under23. Le gare Elite Women e Men, con i più forti atleti al mondo della specialità, si correranno invece alle 12:15 e 14:45. Infine le cerimonie di premiazione, che porranno fine al ricco programma delle finali di Coppa del Mondo MTB 2017.

Un party non stop

Il ricco programma della UCI World Cup MTB non è fatto solo di competizioni ma anche di svago e divertimento. Le serate di venerdì 25 e sabato 26 agosto saranno all’insegna della musica dal vivo, rispettivamente con Live Set Headkube e un doppio concerto di cover band (Rammstein e Coldplay).

Mini World Cup

Piccoli biker crescono. All’interno del ricco programma della Coppa del Mondo MTB ci sarà spazio anche per i ciclisti del futuro, che potranno partecipare alla Val di Sole Mini World Cup. L’obiettivo? Avvicinare i giovanissimi al mondo delle due ruote, facendoli trascorrere una giornata di gioco sulla bici. Non è mai troppo presto per scoprire il divertimento di una cavalcata a due ruote nella natura: a partire dai 3 anni, e fino ai 14, bambini e ragazzi sono invitati a mettersi alla prova su un facile anello di 500/600 m in stile cross country appositamente creato per loro, da ripetere una o più volte in base all’età. A fine gara saranno tutti premiati, sullo stesso podio su cui sono saliti o saliranno i più grandi campioni della mountain bike.

Come prenotare un posto in prima fila

Vedere sfrecciare i più forti del mondo, assistere in diretta, e di persona, ai duelli all’ultima frazione di secondo, restare con il fiato sospeso mentre i biker scendono in picchiata, si lanciano sugli ostacoli, stringono le curve. Le finali di Coppa del Mondo MTB in Val di Sole regalano emozioni intense e coinvolgenti: per assistere in qualità di spettatori ci sono diverse possibilità. L’ingresso sarà a pagamento nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 agosto, con tre tipologie di biglietti.

Si parte dall’abbonamento 2 giorni che, al costo di 20 € (+2 € in prevendita), consente di accedere all’area gare e team, alla zona expo e alle tribune. Vale anche come biglietto per l’utilizzo dell’impianto di risalita e fornisce l’accesso ai vari eventi collaterali. Poi esistono i biglietti 1 giorno Downhill e 1 giorno Cross Country, rispettivamente validi sabato 26 e domenica 27 agosto, con un costo di 15 € (+1,50 € in prevendita) per ciascuno. Entrambi comprendono gli stessi servizi dell’abbonamento due giorni: accesso all’area gara e team, alla zona expo e alle tribune, biglietto per l’utilizzo dell’impianto di risalita, accesso ai vari eventi collaterali. I bambini fino agli otto anni (nati dopo il 21/06/2009) entrano gratis.

È prevista anche un’area VIP con un abbonamento dedicato 2 giorni (per sabato 26 e domenica 27 agosto). Al costo di 150 € (+2 € in prevendita), comprende: accesso zona vip con servizio catering incluso, accesso all’area gare, area team, zona expo, tribuna riservata, biglietto per l’utilizzo dell’impianto di risalita, accesso ai vari eventi collaterali, parcheggio riservato. I bambini in area VIP pagano una tariffa pari a 50 €.

Acquistare il biglietto è facile, basta seguire la procedura online a poi stamparlo prima di presentarsi alla corsia dedicata “prevendite” alle biglietterie. La prevendita online (www.liveticket.it/ucimtbworldcupvaldisole) è aperta sino a mercoledì 23 agosto alle ore 12; a partire dal giorno successivo saranno aperti gli sportelli della biglietteria Funivie Daolasa.

Commenti

commenti

Marco