Home » Sport » Mountain Bike » A “LA VECIA FEROVIA” TANTI BIG IN CARROZZA

A “LA VECIA FEROVIA” TANTI BIG IN CARROZZA

La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” di domenica 6 agosto è una garanzia, di cosa? Di spettacolo, organizzazione, competenza e passione per le ruote artigliate, una delle tappe più affollate e articolate di Trentino MTB presented by Rotalnord.

L’evento scatterà già domani con la “Miniferrovia”, accompagnata nella stessa giornata dalla verifica tessere, distribuzione pettorale/pacco gara e chip per i concorrenti della gara dei grandi dalle ore 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 19 in località Pineta di Piazzol a Molina di Fiemme. Le iscrizioni per i ‘mini bikers’ fino a 16 anni sono invece previste nello stesso luogo dalle ore 13 alle ore 14.30, con partenza della “Miniferrovia” alle ore 15.30 e le premiazioni alle ore 17.

Domenica 6 agosto il ritrovo è fissato alle ore 7.30 ad Ora (BZ) in via San Pietro, con le operazioni di verifica e distribuzione pacchi gara dalle ore 7.30 alle 9, prima della partenza degli agonisti alle ore 9.30, mentre gli escursionisti scatteranno alle ore 9.35, sempre lungo il percorso di 40 km e 1056 metri di dislivello che condurrà a Molina di Fiemme (TN).

Tanti, tantissimi gli iscritti ad una delle prove più partecipate del challenge dedicato alle ruote grasse, davvero una sfilata che non avrà fine e che per questo renderà la contesa più accesa che mai.

I volti noti di Trentino MTB ci saranno tutti, con anche più d’un gradito ritorno, come quello di Martino Fruet, eterno compagno di allenamenti di Silvano Janes e giunto terzo nella scorsa edizione.

Mattia Longa punterà al bersaglio grosso, con Franco Nicolas Adaos Alvarez a fare di tutto per mantenere la leadership e Alexey Medvedev ad aggiungersi al lotto dei contendenti.

Michele Casagrande è un avversario insidioso, così come Efrem Bonelli, abilissimo in discesa, e Fabian Rabensteiner, ottimo in Val di Sole. Johann Pallhuber darà un tocco d’esperienza, così come gli altri altoatesini Franz Hofer e Johannes Schweiggl. Il marosticense Stefano Dal Grande è un osso duro, il trentino Christian Pallaoro punterà ad entrare nei primi quindici, il bresciano Federico De Giuli nel lotto dei pretendenti, un “lotto” proveniente davvero da ogni parte d’Italia. Emanuele Crisi chiuderà il parterre del team di Roel Paulissen, le prestazioni di Michael Wohlgemuth sono in crescendo, e chissà che prima della fine della stagione il giovane biker non ci regali qualche gradita sorpresa.

Fabio Strazzer da Vicenza con furore, Mattia Lorenzetti uno dei più in forma ed in lotta con l’altro trentino Francesco Vaia per il titolo di categoria, medesima situazione per Marco Rosati, Michele Bazzanella, Claudio Segata e Piergiorgio Dellagiacoma, anche se “meno traballante”. Ivan Degasperi è ai box da tempo per il mal di schiena, sarà difficile vederlo a “La Vecia”, gli auguriamo un pronto recupero. Ci piacerebbe anche vedere Andrea Zamboni davanti a tutti, in una stagione per lui ottima che però manca della “ciliegina”.

Fra le donne la favorita numero uno è senz’altro Maria Cristina Nisi, recente campionessa italiana e vincitrice lo scorso anno a Molina, Lorenza Menapace è la detentrice del titolo ma è stata spesso sfortunata quest’anno, Edi Boscoscuro fornisce sempre prestazioni costanti, Veronica Di Fant e la scialpinista Margit Zulian promettono spettacolo, con Silvia Piccoli ad aver ottenuto il primo risultato importante alla “Val di Sole Marathon”. E ancora Giuseppina Coppola, Patrizia D’Amato e chi più ne ha più ne metta, con Lorena Zocca tuttavia a pochi passi dal titolo assoluto stagionale, la quale manca però ancora d’un acuto. Simona Mazzucotelli l’acuto l’ha invece sferrato alla “Dolomitica Brenta Bike” e sarà anch’ella una coriacea avversaria.

I più vincenti di sempre a “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme” sono Johann Pallhuber ed Anna Ferrari con quattro successi ciascuno.

Iscrizioni ancora a disposizione entro e non oltre la giornata di domani. I 1000 iscritti sono già stati superati.

Info: www.laveciaferovia.it

Commenti

commenti

Marco