Home » Sport » Mountain Bike » La prima edizione della 6h Terre Bentivoglio

La prima edizione della 6h Terre Bentivoglio

6h Terre di BentivoglioIl format di gara si presta molto allo spirito aggregativo e di socializzazione fra tutti i concorrenti, di sicuro il contesto in cui si è svolto l’evento è stato la ciliegina sulla torta per una manifestazione che, fin dalla prima edizione, ha assunto i connotati di una grande organizzazione legata soprattutto all’accoglienza e ai servizi offerti.

Il palcoscenico naturale di questa buona “prima” è stato, senza ombra di dubbio, l’Azienda Agricola Terre Bentivoglio, che ha concesso l’utilizzo della propria tenuta per il passaggio della gara, ma ha anche aperto le porte della propria cantina regalando a tutti i partecipanti l’inconsueto pasta party nel reparto di imbottigliamento.

Alla proprietà e al direttore responsabile Emilio, va il più profondo ringraziamento e riconoscimento.

A dirigere l’orchestra, la Pro Loco S.Julita, nella persona del suo presidente Sergio Stoppini e tutti i suoi collaboratori, dai più ai meno giovani.

Tutti gli incroci del percorso presidiati, iscrizioni e logistica curate nei minimi dettagli, ricco ristoro in gara, servizi di ristorazione e bar prima, durante e dopo la gara e un pasta party finale incredibile sono state le belle note di una giornata in cui anche il Dio della pioggia Giove è stato magnanimo risparmiando quell’angolo di paradiso tra Santa Giuletta e Corvino San Quirico dalle previste piogge.

La sinfonia più bella, però, è stata suonata da tutti i partecipanti e convenuti, i sorrisi e i commenti positivi daranno fiducia al C.O. già in fermento e voglioso di riproporre la gara anche negli anni a venire.

Da un punto di vista squisitamente più “agonistico” la gara ha avuto un dominatore fra i solitari in Lorenzo Bedegoni (ASD Team Bruciati), forte della sua esperienza in questo format di gara e di una gamba esagerata ha percorso nelle 6h 112 kn e più di 4500m di dislivello vincendo anche la cat. M1 Senior.

Le restanti categorie “solo” sono state vinte da:

  • Piero Carlo Colombo (ASD de Rosa Santini) cat. M1 Junior
  • Sergio Viola (Team Media Bike) cat. M1 Master
  • Fabio Giammarchi ( UISP Lunigiana) cat. M1 Gentlmen
  • Paola Cantamessa (ASD Fratelli Oliva) cat. F1 lady
  • Sabrina Piaggi (ASD Oltrebike) cat. F1 Miss

A vincere la classifica assoluta e di categoria Team a 3 sono stati il simpatico trio Claudio, Manuel e Antonio, ovvero i “fotte sega siamo biker”.

Nel Team a 2 componenti hanno prevalso su tutti Diego Pastorelli in coppia col più giovane in gara: Federico Rocca (sc san damiano ciclopro).

Stupore fra tutti i premiati per la ricchezza di prodotti contenuti nei cesti alimentari confezionati per l’occasione, impreziositi dalla confezione di vini del “Gran Premio Stefano Milanesi” consegnati a tutti i primi classificati.

La gara era valida anche come prologo per il circuito nazionale Endurance Tour, in fase di lancio con la prima tappa il 7 maggio prossimo a Golasecca (VA), la “360 Minuti del Ticino“; ad aggiudicarsi la maglia il già due volte vincitore del circuito Fabio Giammarchi primo fra i solitari in gara sabato e già abbonato a tutto il tour. Tutte le info sul circuito le trovate su endurancetour.it con la campagna abbonamenti ancora aperta per sole 36 ore.

Le classifiche complete le trovate sul sito di OTC- srl My Sdam, cronometristi della gara, a questo LINK.

Le riprese televisive sono state curate da Bike Channel, a breve flash news con la programmazione (ufficioso il primo servizio giovedì 28 alle 20.30) e tutte le repliche.

Le foto della manifestazione sono già state caricate nella pagina facebook della Pro Loco Santa Julita a questo LINK, nei prossimi giorni altre saranno aggiunte e le più belle saranno inserite anche sul sito.

Non ci resta che dare l’appuntamento all’anno prossimo, in questa bucolica location immersa tra i vigneti dell’Oltrepò Pavese, a tutti i biker che vorranno trovare una bella palestra d’allenamento contornata da tanti servizi ed un senso intimo di famiglia.

http://www.6hterrebentivoglio.it/

Commenti

commenti

Marco

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*