Home » Sport » Ciclismo » IL BILANCIO DI FORMULA BICI: UN ANNO DI INTENSA ATTIVITÀ

IL BILANCIO DI FORMULA BICI: UN ANNO DI INTENSA ATTIVITÀ

A pochi giorni dalla Granfondo Campagnolo Roma, l’associazione che riunisce gli eventi di riferimento del ciclismo amatoriale italiano traccia il bilancio della stagione, nel quale si sottolinea ancora di più il proprio ruolo di piattaforma di incontro per gli organizzatori e luogo di sviluppo di iniziative per i ciclisti.

Sono parecchie migliaia i ciclisti attesi nella capitale nel fine settimana per dare vita alla Granfondo Campagnolo Roma, la manifestazione ciclistica che de facto chiude la stagione amatoriale delle due ruote e che è anche l’ultima prova della stagione per Formula Bici. E questa è anche l’occasione utile per tracciare un bilancio dell’attività svolta da Formula Bici, l’associazione che annovera oltre 25 manifestazioni italiane tra prove su strada, marathon in mountain bike ed eventi vintage.

È stata un stagione estremamente intensa con un calendario gare che ha visto alla partenza oltre 40.000 partecipazioni complessive, a riprova del successo degli eventi di Formula Bici e del fatto che il ciclismo amatoriale è estremamente vivo e rappresenta una voce  importante all’interno del capitolo della bike economy.

«Il ciclismo e in particolare il cicloturismo declinato in tutte le sue varianti rappresentano un comparto che non sente la crisi, e proprio per questo è necessario un coordinamento tra i player di riferimento, per costruire insieme il ciclismo di domani – commenta Gianluca Santili che di Formula Bici è il presidentee la nostra iniziativa sta lavorando proprio in questa direzione: fornire servizi agli organizzatori e allo stesso tempo valorizzare l’impegno degli appassionati».

Tra le iniziative di spicco di questa annata che si sta concludendo, vi è stato il lancio della Bikeness Membership Formula Bici, una card gratuita che premia i ciclisti convertendo i chilometri pedalati nelle manifestazioni associate in bonus cumulabili e spendibili a fine stagione.

«Dal 15 novembre sarà on line il catalogo prodotti che offriremo a tutti i ciclisti che hanno partecipato agli eventi di Formula Bici quest’anno, che si sono iscritti e che si iscriveranno (è sempre possibile iscriversi ed è completamente gratuito), al sito www.formulabici.it – aggiunge Matteo Gerevini, general manager di Formula Bicicosicché possano convertire i propri punti bonus in sconto sull’acquisto di prodotti dal catalogo. E questo sarà solo l’inizio, perché il catalogo sarà ampliato nei prossimi mesi con sempre più offerte per i nostri membri».

Inoltre, nel corso dell’anno è stata annunciata un’importante partnership con Bikevo (www.bikevo.com), azienda leader nei servizi on line per i ciclisti che ha permesso la fornitura di una “instant insurance” (completamente gratuita) per tutti i partecipanti agli eventi Formula Bici della stagione. Dopo essersi iscritti sul sito di Formula Bici e aver ottenuto la card virtuale Bikeness Membership, il ciclista ha potuto accedere all’app Bikevo e, con il proprio codice card, attivare la copertura assicurativa per infortuni/vita e danni alla bicicletta in modo assolutamente gratuito!

«Possiamo considerare il 2018 come il vero primo anno di attività di Formula Bici e siamo particolarmente soddisfatti di quanto realizzato, soprattutto nei confronti dei ciclisti che, in questo modo, possono accedere a servizi senza alcun costo aggiuntivo e approfittare di numerose opportunità», ha sottolineato Santilli.

Ma non solo lo sguardo verso gli utenti del ciclismo moderno, bensì anche un “lavoro” meno appariscente ma altrettanto valido e importante, svolto per sostenere gli organizzatori. Tra queste attività il filo diretto instaurato con le Prefetture e l’ufficio preposto all’interno della macchina pubblica centrale, a cui si aggiunge un sempre maggiore riconoscimento di Formula Bici da parte della Federazione Ciclistica Italiana, anch’essa attenta all’evolversi del movimento amatoriale.

«Il nostro obiettivo è lavorare con tutti gli organizzatori per creare uno standard qualitativo degli eventi, dalle granfondo su strada alle marathon in mountain bike, per mettere al centro dell’attenzione di tutti gli attori la sicurezza del ciclista», ha concluso Santilli.

Per maggiori informazioni: www.formulabici.com e www.bikevo.com

Commenti

commenti

Marco