News
Home » Sport » Ciclismo » GRANFONDO STELVIO SANTINI: PEDALIAMO “INSIEME” IN FORMULA BICI

GRANFONDO STELVIO SANTINI: PEDALIAMO “INSIEME” IN FORMULA BICI

Si chiama “Formula Bici” la neonata associazione tra i principali enti organizzatori di manifestazioni ciclistiche, voluta per tracciare linee guida e comportamenti comuni delle granfondo amatoriali in materia di sicurezza, standard qualitativi, assicurazioni, accesso agli eventi e rapporti con le istituzioni locali. Tra i soci fondatori dell’iniziativa anche la Granfondo Stelvio Santini che, condividendo l’esigenza comune di un maggior coordinamento all’interno di un calendario sempre più fitto, ha voluto essere parte attiva nel “ciclismo amatoriale che verrà”.

Proprio per raggiungere in breve tempo uno standard qualitativo volto a una sempre miglior sicurezza dell’utenza (che è molto trasversale e va dall’agonista vero e proprio a chi vuole semplicemente divertirsi sui pedali), tredici soci – in rappresentanza delle proprie granfondo – hanno firmato lo scorso 27 giugno nella Sala Giunta del CONI, a Roma, la costituzione di “Formula Bici”, la cui attività andrà a regime già dalla prossima stagione.




Tra i partner dell’iniziativa figura anche la Granfondo Stelvio Santini, un evento di primo piano nel panorama internazionale (all’ultima edizione hanno preso il via 3110 ciclisti in rappresentanza di 35 nazioni). Mario Zangrando, presidente dell’Unione Sportiva Bormiese, l’ente che organizza la manifestazione, ha aderito al progetto, percependone le potenzialità a favore dei ciclisti, al punto da far parte del Comitato Scientifico che ha delineato intenti e statuto e che aiuterà il lavoro dell’associazione.
«La nostra è una Granfondo atipica – ha spiegato Zangrando – poiché prevede partenza e arrivo in due località diverse, proprio come accade nelle grandi corse a tappe. Anche questo fatto, unitamente a tutte le attenzioni che da anni mettiamo nelle varie manifestazioni sportive che promuoviamo, ci ha permesso di maturare una solida esperienza che ora ben volentieri trasferiamo e condividiamo in “Formula Bici”, con l’obiettivo di offrire agli appassionati un “pacchetto” di gare sempre più qualificate in termini di professionalità e servizi offerti».

In particolare tra gli obiettivi a lungo termine di Formula Bici vi è quello di diventare interlocutore privilegiato nei confronti di enti e federazioni non solo per gli aspetti granfondistici, ma allargando il proprio raggio d’azione al “mondo bici” in tutte le sue declinazioni, dal ciclismo su strada alla mountain bike, dalle randonnee all’emergente pianeta e-bike.

Naturalmente anche le aziende partner delle manifestazioni avranno, dall’attività di controllo di Formula Bici, le ricadute positive di un generale coordinamento, e in tal senso Monica Santini, amministratore delegato di Santini Maglificio Sportivo, ha accolto con entusiasmo l’iniziativa. «Oltre alle garanzie sulle corse locali, Formula Bici può diventare anche un valido interlocutore con le associazioni internazionali, in un rapporto di reciproca sinergia. Nelle granfondo maggiori, ci sono molti iscritti dall’estero: un segnale che va recepito, non inibito – prosegue la numero uno di Santini, title sponsor della granfondo di Bormio – e resta comunque vincente l’idea di un ente che divenga il punto di riferimento solido ed autorevole dei tanti eventi in calendario».

Il seme è stato gettato, e Formula Bici rappresenta una via ad un ciclismo amatoriale dove la bicicletta e la passione del suo proprietario ritornano ad essere protagonisti.

Commenti

commenti

Marco