Home » Sport » Ciclismo » GRANFONDO STELVIO SANTINI: GLI ULTIMI CENTO PETTORALI IN FAVORE DEL WWF E A PROTEZIONE DEL LUPO

GRANFONDO STELVIO SANTINI: GLI ULTIMI CENTO PETTORALI IN FAVORE DEL WWF E A PROTEZIONE DEL LUPO

Per il secondo anno consecutivo la Granfondo Stelvio Santini si schiera al fianco del Programma Alpi Europeo di WWF, sostenendo la campagna a favore della salvaguardia del lupo. L’organizzazione ha deciso di proporre 100 pettorali aggiuntivi e parte del ricavato verrà devoluto all’associazione no profit. Saranno quindi 3.100 i partenti il prossimo 5 giugno.

Le Alpi Retiche formano una parte davvero suggestiva dell’arco alpino, e soprattutto una delle più care agli amanti delle due ruote, perché qui le montagne hanno disegnato le salite più grandi della storia del ciclismo internazionale: Mortirolo e sua maestà lo Stelvio, solo per fare due nomi.

Ma l’ambiente alpino forma anche un ecosistema fragile e questo argomento sta molto a cuore agli organizzatori della Granfondo Stelvio Santini, che vedrà il via il prossimo 5 giugno. Al suo secondo anno di collaborazione con il WWF Programma Alpi Europeo (EALP), la Granfondo Stelvio Santini ha deciso di dare un forte sostegno. Nello specifico l’organizzazione no profit sta promuovendo una campagna per la protezione del Lupo, la cui presenza sui rilievi montuosi italiani è in crescita negli ultimi anni, ma resta comunque una specie vulnerabile. «Siamo lieti di continuare questa collaborazione – spiega Paola Santini, marketing manager di Santini Maglificio Sportivo – votata a proteggere questo ambiente che ci ospita ogni anno. Il nostro impegno è massimo per ridurre al minimo l’impatto sull’ecosistema naturale, e spingiamo anche i partecipanti a fare lo stesso». La partnership con WWF è il naturale prosieguo dello spirito “ambientalista” dell’organizzazione che sin dalle prime edizioni ha adottato misure concrete come la squalifica per i partecipanti sorpresi a gettare rifiuti durante la gara, e per ridurre al minimo il rischio di questo problema, l’organizzazione ha pensato a delle aree green lungo il tracciato per la raccolta di gel esauriti o confezioni di barrette, dall’anno scorso brandizzate WWF. Inoltre, la maglia ufficiale di gara ha un taschino aggiuntivo: «Abbiamo disegnato la jersey ufficiale con questa piccola tasca dove riporre eventuali cartacce di snack e integratori» prosegue Paola Santini.

100 pettorali per il lupo
Il numero chiuso di 3.000 partecipanti è stato raggiunto proprio in questi giorni, ma per sostenere ancora maggiormente il WWF EALP e venire incontro a chi non è riuscito a conquistare un pettorale, l’organizzazione ha deciso di mettere in vendita anche 100 pettorali “charity” che saranno venduti a 100 Euro ognuno, il cui ricavato andrà ad aggiungersi ai 3.000 Euro già stanziati dal comitato organizzatore della gara in favore di WWF EALP. Chi acquisterà uno di questi pettorali, oltre a sostenere il progetto, riceverà come ringraziamento la T-Shirt “Ride with the wolves” ideata da Santini Maglificio Sportivo per l’occasione.

Santini e WWF a fianco della natura
Le iniziative che collegano l’organizzazione della Granfondo Stelvio Santini e il WWF EALP a doppio filo in difesa della natura però non terminano qui. Già a partire dal pomeriggio di venerdì 3 giugno e lungo tutto il week end il WWF EALP avrà uno spazio dedicato nella zona expo della gara, dove potrà promuovere la sua campagna di sensibilizzazione verso il lupo. Sabato 4 giugno inoltre è stata organizzata, in collaborazione con il Parco Nazionale dello Stelvio, una serata speciale con il relatore Miha Krofel, ricercatore dell’università di Ljubiana, che racconterà nel migliore dei modi la situazione del lupo nelle Alpi, e aiuterà i presenti a conoscere questa affascinante specie che popola le montagne europee. Ma soprattutto farà conoscere a tutti i presenti i problemi di conservazione del lupo, e potrà spiegare cosa comporterà il ritorno di questa specie. L’intervento servirà anche a rispondere ai numerosi quesiti che spesso vengono accompagnati da questo argomento: i lupi sono davvero degli animali pericolosi? Che rapporto hanno con gli allevamenti? Ma anche domande di numero, quanti sono i lupi? Quanti ce ne saranno in futuro? Tutte domande che troveranno risposta e permetteranno a tutti di conoscere al meglio questo fantastico animale, pronto a tenderci una “zampa”.

Sempre invece nella zona expo, allo stand del WWF, tutti gli appassionati potranno acquistare le magliette “Ride with the wolves” disegnate da Santini Maglificio Sportivo e disponibili nelle tre versioni per adulto, bambino e bambina, il cui ricavato andrà devoluto al progetto dell’ente no profit. Un modo originale e alla moda per dire che si sta dalla parte della natura!

SCHEDA MANIFESTAZIONE:
Nome: Granfondo Stelvio Santini
Luogo: Bormio > Stelvio (provincia di Sondrio)
Edizione: Quinta
Percorso lungo: 151.3 km, 4178 m di dislivello – Bormio – Teglio – Mortirolo – Bormio – Stelvio.
Percorso medio: 137.9 km, 3158 m di dislivello – Bormio – Teglio – Bormio – Stelvio.
Percorso breve: 60 km, 1950 m di dislivello – Bormio – Sondalo – Bormio – Stelvio.
Partecipanti edizione 2015: 3.000.
Sito web: www.granfondostelviosantini.com
Sito web WWF EALP: www.amicidellupo.itwww.wwfalpi.org

Commenti

commenti

Marco

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.