Home » Outdoor » GALLO ROSSO: IL RISVEGLIO DELLA PRIMAVERA E LA RIAPERTURA DELLE OSTERIE CONTADINE

GALLO ROSSO: IL RISVEGLIO DELLA PRIMAVERA E LA RIAPERTURA DELLE OSTERIE CONTADINE

La primavera è una stagione di passaggio, il “ponte” tra il freddo inverno e la calda estate e per questo in essa contemporaneamente convivono segnali di ciò che si abbandona e di ciò che si intraprende. In primavera, le cime delle montagne risplendono ancora di bianca neve e si stagliano sotto un sole deciso incastonato in un cielo blu intenso, che contrasta con il verde brillante dei prati più a valle.

I fiori si schiudono al calore del sole, tempestando di vari colori alberi ed erba e diffondendo nell’aria fresca profumi delicati e inebrianti. Gli animali fanno capolino dai ricoveri invernali, accompagnati dai loro goffi ed incerti cuccioli che gironzolano esplorando nuovi territori.

Chi trascorre in primavera una vacanza in un maso Gallo Rosso tutto ciò lo vive, lo vede, lo respira e lo tocca direttamente fuori dalla porta di casa, dal momento che questi agriturismi sono immersi nella natura ed è sufficiente uscire dal maso per cominciare un’escursione, assecondando con il primo tepore la voglia di trascorrere le giornate all’aria aperta. Dopo una bella camminata che stuzzica l’appetito, l’ideale è rifocillarsi nelle osterie contadine di Gallo Rosso che, in occasione della primavera, alla loro riapertura, accolgono con piacere e cordialità il risveglio dei palati dei buongustai.

Come i masi, anche le osterie contadine Gallo Rosso (Buschenschank se offrono vino e Hofschank se offrono carne) per appartenere all’associazione devono rispondere ai rigidi criteri di qualità che seguono:

Gallo Rosso Qualità

Nelle osterie contadine Gallo Rosso la qualità del cibo che si mangia è garantita e la stagionalità dei prodotti è sempre rispettata. La primavera quindi viene riproposta anche nei piatti, con tanti prodotti buoni, sani, freschi e genuini che gli orti contadini regalano in questa stagione: asparagi, erbe selvatiche, tarassaco, cavolo cappuccio, spinaci sono gli ingredienti protagonisti nelle cucine in primavera. Insalata di asparagi con uova, minestra di erbe selvatiche, canederli alle ortiche, Spatzln di spinaci, agnello arrosto sono solo alcune delle ricette tipiche nei menu delle osterie.

Inoltre, tra marzo e aprile il vino, sette mesi dopo la vendemmia, è pronto per essere servito e bevuto, in accompagnamento ad un buon pasto in osteria. Non c’è niente di meglio per godersi un momento unico che viziarsi pranzando sulla terrazza di un’osteria Gallo Rosso, gustando piatti genuini e prelibati e bevendo un bicchiere di buon vino o una birra rinfrescante al cospetto di un meraviglioso panorama fatto di imponenti montagne e di colori vividi.

Masi e osterie contadine Gallo Rosso sono descritti rispettivamente nei cataloghi “Agriturismo – le vacanze diverse” e “Masi con gusto”, che è possibile ricevere gratuitamente a casa facendone richiesta telefonando al numero 0471/999308, oppure scrivendo a info@gallorosso.it o compilando il format sul sito www.gallorosso.it.

Commenti

commenti

Marco