Home » Sport » Ciclismo » FRANCESCO MOSER E I “CAVALLI D’ACCIAIO”

FRANCESCO MOSER E I “CAVALLI D’ACCIAIO”

Gli anni d’oro del ciclismo rivivranno l’8 luglio a Trento con la terza edizione de “La Moserissima”, firmata da Francesco Moser, il ciclista italiano più vittorioso di sempre, e dall’organizzazione impeccabile dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ed Asd Charly Gaul Internazionale. L’abbigliamento dei pedalatori dovrà essere rigorosamente vintage ed i “cavalli d’acciaio” che verranno “domati” costruiti in epoca antecedente il 1987.

“La Moserissima” è stata ideata in collaborazione con “Lo Sceriffo” Francesco Moser, e rappresenta l’unica tappa in Trentino Alto Adige del prestigioso Giro d’Italia d’Epoca. Ai corridori verrà offerto un itinerario spettacolare, celebrando il ciclismo retrò assieme a personaggi che ne hanno fatto la storia, come Gianni Motta, Marino Basso, Franco Bitossi, Palmiro Masciarelli e Luciano Armani.

L’evento partirà ed arriverà nella scenografica Piazza Duomo di Trento, prima di snodarsi per 55 km e 678 metri di dislivello fra i caratteristici borghi trentini, le strade bianche immerse nel verde della natura ed i passaggi che faranno respirare ancora una volta il profumo del vintage e del buon vino offerto dalla cantina Cavit di Trento e da quella di Maso Villa Warth, ove sarà anche possibile visitare il Museo del Ciclismo, con tanti reperti storici di una collezione prestigiosa. L’itinerario di gara racconterà storie importanti, mettendo in bella mostra gli scenari naturalistici del Trentino senza trascurare il centro cittadino, scoprendo in tutta tranquillità e in una atmosfera gioiosa il vasto patrimonio di piste ciclabili e le attrattive offerte, condividendo la propria passione per bici e abbigliamento vintage, anche frequentando mercatini o iniziative di contorno dedicate al ciclismo che fu, gustandosi inoltre le sfiziosità lungo il percorso fra bevande e prodotti tipici. L’ordine di arrivo ne “La Moserissima” passa in secondo piano, poiché i concorrenti vengono premiati in base al tipo di abbigliamento che indossano o al tipo di bicicletta che utilizzano.

Il personale palmares di Francesco Moser vanta tutte le più grandi classiche del calendario nazionale ed internazionale, nonostante le grandi salite lo limitassero Francesco Moser è sempre riuscito ad imporsi grazie a combattività e capacità di gestire i propri compagni di quadra e, proprio per questa dote personale, venne soprannominato “Lo Sceriffo”. Nel 1984 a Città del Messico riuscì a battere il record dell’ora frantumando il tempo precedente realizzato nientemeno che da Eddy Merckx, primato che resisteva da dodici anni. Dopo il ritiro dall’agonismo Francesco Moser si è dedicato alla sua campagna trentina, occupandosi annualmente dell’evento organizzato assieme all’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ed Asd Charly Gaul Internazionale, per far inforcare nuovamente i pedali ai campioni del passato e ai tanti amatori appassionati di ciclismo che desiderano effettuare una suggestiva passeggiata al loro fianco.

“La Moserissima” riserva anche tariffe d’iscrizione convenienti, fissate a 30 euro fino al 30 aprile comprensive di dorsale di gara, ristori con prodotti tipici sul percorso e all’arrivo, rivista ufficiale “La Moserissima”, assistenza medico-sanitaria, pacco gara con prodotti del territorio, pranzo finale. “Rispolvera” la tua bicicletta e sali in sella a “La Moserissima”.

Info: www.lamoserissima.it

Marco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: