Home » Outdoor » Expobici cala gli assi: il top del mercato ha scelto Galzignano Terme

Expobici cala gli assi: il top del mercato ha scelto Galzignano Terme

BMC, Merida, Bianchi, Scott, De Rosa, Kuota, Fantic: le anteprime 2017 dei marchi più prestigiosi dal 9 all’11 Settembre esalteranno gli spettacolari percorsi disegnati sui Colli Euganei

A una settimana alla presentazione ufficiale di Expobici Padova, in programma il prossimo Giovedì 5 Maggio, il nuovo progetto di PadovaFiere ha già guadagnato il consenso e l’adesione di alcune delle major del mercato del ciclismo a livello globale. Un importantissimo attestato di fiducia per il nuovo corso dell’evento, in programma quest’anno a Galzignano Terme – Terme Euganee (PD) dal 9 all’11 Settembre, con il “bis” in Sicilia, alle pendici dell’Etna, dal 21 al 23 Ottobre.

Expobici 2016 punta su tre concetti chiave: Esperienza, Competizione, Passione. Un evento Expo aperto a road ed offroad, che esce completamente dalle mura e dai padiglioni per riproporsi in una dimensione outdoor, con un evento nel quale le biciclette non si ammirano da lontano, ma si toccano, si sentono, si provano. Numerosi, prestigiosi marchi porteranno alle Terme Euganee e poi in Sicilia alcune delle più ghiotte e attese novità della stagione 2017.

Da BMC a Merida, da Scott a Kuota, passando per due marchi storici del ciclismo italiano come Bianchi e De Rosa, per arrivare alle mountain bike elettriche firmate Fantic: nomi che rappresentano una fetta importante del mercato ciclistico mondiale, destinati a fare da apripista al meglio dell’industria specializzata. “Il nuovo progetto Expobici si compone di elementi studiati insieme alle aziende, e da chi ne conosce fino in fondo peculiarità ed esigenze: la risposta di marchi dell’importanza di BMC, Merida, Scott, Bianchi, aziende leader sui mercati internazionali, conferma che il futuro delle Expo delle due ruote è quello sul quale PadovaFiere ha scommesso con lungimiranza” – spiega Daniele Villa, Amministratore Delegato di PadovaFiere.

Expobici offrirà alle aziende e ai visitatori qualcosa di diverso dalle esperienze già esistenti, lontano da tutti i modelli tradizionali: il focus si sposta dall’osservazione all’interazione, dalla conoscenza all’esperienza. E’ a tutti gli effetti una Expo 2.0: abbiamo ancora molte carte da scoprire nella presentazione del 5 maggio prossimo.

La sfida lanciata da Padova è sicuramente destinata a cambiare gli scenari e le strategie delle aziende del settore rispetto al concetto tradizionale di esposizione fieristica. Expobici 2016 segna l’evoluzione della specie: la bellezza dei percorsi sui Colli Euganei è un invito al quale sarà difficile resistere.

Commenti

commenti

Marco

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.