Home » Sport » Mountain Bike » ETNA MARATHON 2018

ETNA MARATHON 2018

Dopo la notizia dell’entrata nell’Uci Marathon Series, arrivano altre novità dall’Etna Marathon 2018. La prima riguarda la partnership principale, che come al solito è di alto livello: Giant Bicycles sarà ufficialmente sponsor tecnico della 12ª edizione della marathon siciliana. L’azienda taiwanese si conferma vicina alla manifestazione di Milo, che è sicuramente tra le più amate e particolari d’Italia.

«Avere il primo produttore al mondo di biciclette alle pendici dell’Etna è sempre un grande onore – spiega Maurizio Scalia, presidente del Mongibello Mtb Team – Giant Bicycles conferma la propria presenza nell’unica gara del Sud Italia che fa parte del calendario internazionale, peraltro nell’anno dell’apertura di un’importante store a Cassibile (Sr). A rafforzare la partnership ci sarà anche il fortissimo Team Giant Polimedical, che si schiererà ai nastri di partenza della gara».

Etna Marathon

Altra grande novità degli ultimi giorni sono i 4 km in più del percorso Marathon. La lunghezza della prova più lunga raggiunge i 78,5 km, con un dislivello di 2.900 metri. Gli organizzatori hanno inoltre inserito un’ultima breve salita a ridosso del traguardo che rende la competizione ancora più scoppiettante e faticosa. Lo strappo finale misura 2 km con una pendenza media dell’11% e si trova a 6 km dall’arrivo di Piazza Belvedere. Confermate le salite classiche di Serra Buffa, Piano Provenzana e Rifugio Timparossa, così come il Kamikaze in single track. Pressoché invariati gli altri due tracciati, il Gran Fondo di 46 km (1.600 metri di dislivello) e l’Escursione di 23 km (810 metri di dislivello). Il numero dei ristori, infine, passa da 6 a 8.

Le iscrizioni all’Etna Marathon 2018 di sabato 22 settembre intanto continuano ad arrivare (già abbondantemente superata quota 200) e nelle prossime settimane verranno annunciate ulteriori sorprese.

Per informazioni visitate il sito etnamarathonmtb.it oppure le pagine Facebook e Twitter dell’Etna Marathon 2018.

Commenti

commenti

Marco