News
Home » Attrezzatura » Accessori » COSMOBIKE TECH AWARDS 2016: AND THE WINNER IS …. SUPEROP

COSMOBIKE TECH AWARDS 2016: AND THE WINNER IS …. SUPEROP

In occasione della fiera CosmoBike di Verona, assegnati alle aziende del settore ciclo che si sono distinte per qualità e originalità i CosmoBike Tech Awards. Ad aggiudicarsi il premio nella categoria Innovazione è stato SuperOp, la soluzione della start-up emiliana Wellness & Wireless dedicata ad un rivoluzionario approccio all’allenamento e alla preparazione fisica. SuperOp è frutto di studi decennali del professor Marco De Angelis dell’Università de L’Aquila.

Oltre alla soddisfazione di un traguardo raggiunto, l’assegnazione di un premio rappresenta la ricompensa per l’impegno profuso nella realizzazione di un progetto. Se poi il riconoscimento nasce in una vetrina come la fiera nazionale del ciclismo, il prestigio del premio conforta sulle scelte compiute dall’azienda. È questo il caso di SuperOp, prodotto vincitore del CosmoBike Tech Award 2016 – categoria Innovazione – assegnato questo pomeriggio durante la cerimonia di premiazione nell’omonima fiera che oggi a Verona ha aperto i battenti. Il premio è stato assegnato a SuperOp poiché rappresenta una soluzione realmente innovativa sul fronte dell’allenamento, in grado di rivoluzionare l’approccio alla preparazione fisica di ogni atleta.
SuperOp, infatti, è il risultato nato dalla collaborazione tra una start-up innovativa con base a Reggio Emilia e l’esperienza ventennale del professor Marco De Angelis, docente di Metodologia dell’Allenamento nel Dip. di Scienze Cliniche Applicate e Biotecnologie dell’Università dell’Aquila. De Angelis ha studiato per oltre vent’anni il significato dei parametri fisiologici chiave e delle loro interrelazioni matematico-statistiche nelle modificazioni tipiche cui incorrono gli organismi degli sportivi.
Da questa lunga ricerca sul campo è nato SuperOp, una proposta sofisticata nell’algoritmo di elaborazione dei carichi di allenamento, ma estremamente semplice da utilizzare e in grado di risolvere il problema principale di tutti i programmi di preparazione fisica: conoscere la reale condizione dell’atleta e somministrare il programma più adeguato.

A ritirare il premio durante la cerimonia di assegnazione a CosmoBike, è lo stesso professor De Angelis (nella foto mentre ritira il premio): «Sono estremamente soddisfatto di questo riconoscimento, soprattutto perché assegnato nella categoria Innovazione – sottolinea il professore – poiché SuperOp rappresenta realmente qualcosa di nuovo e di unico nel suo genere, utile sia agli atleti professionisti che agli amatori, e trasversale su più discipline, dal ciclismo su strada alla mountain bike fino al triathlon».

Composto da uno sfigmomanometro sottile da polso e di una app per smartphone, SuperOp utilizza un complesso calcolo statistico-matematico che elabora indici di relazione tra parametri legati allo stress organico e metabolico dell’organismo (si misura al mattino pressione e battito cardiaco), e dopo averne determinato la condizione quotidiana, suggerisce il carico di lavoro ottimale per l’allenamento della giornata.
Prodotto unico al mondo, la tecnologia di SuperOp nasce proprio in Italia nella start-up emiliana Wellness & Wireless fondata nel 2012 da Paolo Gambini e Maurizio Binello con l’obiettivo di sviluppare un approccio rivoluzionario all’allenamento dell’atleta nella sua totalità.

«La prima volta che il professor De Angelis ci ha raccontato la sua esperienza, abbiamo capito da subito il potenziale rivoluzionario del progetto: rendere disponibile uno strumento straordinariamente efficace anche agli atleti amatoriali, che possono così allenarsi come dei professionisti – commenta Paolo Gambini – e questo ci ha portato a unire le forze, lui con l’esperienza sul campo, noi con le competenze tecnologiche».

La proposta di SuperOp, infatti, si colloca all’interno della mission di Wellness & Wireless, ovvero erogare servizi alle persone nel settore della salute e del benessere, utilizzando tecnologie ICT come mezzo principale di interazione con l’utente.

«Il nostro focus iniziale è certamente l’Italia, ma stiamo replicando il modello di business in altri paesi a partire dall’Inghilterra, dove stiamo già muovendo i primi passi – aggiunge Maurizio Binello – e questo premio ci spinge ad accelerare il percorso di espansione già intrapreso in Europa, per poi puntare con decisione sul mercato americano“.

Maggiori informazioni su www.super-op.com

Commenti

commenti

Marco