News
Home » Sport » IL CECO E GHISOLFI STELLE DELL’EUROPEO

IL CECO E GHISOLFI STELLE DELL’EUROPEO

Adam Ondra ha vinto più volte l’“Oscar dell’arrampicata” e nel 2011 il premio gli fu assegnato con la seguente motivazione: “Per la capacità di alzare continuamente il livello dell’arrampicata superando se stesso e facendo sognare tutti i climbers”, un riconoscimento significativo che rende l’idea di come il fenomenale arrampicatore ceco abbia un impatto “devastante” nel mondo dell’arrampicata sportiva, proprio per questa sua capacità di cambiarlo (in meglio). Ondra è considerato come uno degli arrampicatori sportivi migliori di tutti i tempi, e di recente ha fatto visita al Val di Fassa Climbing per testare la parete ADEL che lo vedrà sicuramente fra i protagonisti del Campionato Europeo di arrampicata Lead e Speed a Campitello di Fassa (TN) dal 29 giugno al 1° luglio.

Il ceco si è disimpegnato a meraviglia sulla “strada più impervia del muro”, affrontando il livello 8c con un piccolo “brivido” finale. Vederlo salire con cotanta agilità ed esplosività è stato uno spettacolo, non solo per lui ma anche per i tanti sportivi e addetti ai lavori presenti, ammaliati dalla location del Val di Fassa Climbing con le Dolomiti a fare da sfondo. Il Trentino sarà dunque chiamato ad ospitare la competizione, con i migliori atleti d’Europa e fra i più forti al mondo ai nastri di partenza, compresi appunto Ondra e l’azzurro Stefano Ghisolfi, altro fuoriclasse assoluto dell’arrampicata, questa volta all’interno dei confini nostrani.

Il Val di Fassa Climbing venne fondato nel 1998 e da quel momento il prestigio internazionale della struttura salì vertiginosamente di anno di anno, raggiungendo l’apice il prossimo giugno in occasione degli Europei. Il comitato organizzatore dell’evento sta già predisponendo ogni dettaglio, nell’attesa di ospitare fra qualche giorno anche la Junior Cup all’ADEL Climbing Wall, prevista per sabato 20 e domenica 21 maggio.

Per quanto riguarda le altre nazionali europee, alcune di esse hanno già comunicato la propria presenza in preparazione del ‘main event’, con l’Austria ospite del Val di Fassa Climbing il 24 e 25 maggio, l’Italia dal 27 al 30 maggio e dal 7 al 9 giugno, la Slovenia non ha ancora comunicato una data precisa ma sarà anch’essa presente nei prossimi giorni, mentre dal 23 al 28 maggio sarà l’atleta polacca Edyta Ropek a rubare il palcoscenico.

L’arrampicata è una disciplina sportiva che ben si presta a tutte le stagioni, e si può arrampicare ovunque, sul ghiaccio o sulla roccia, o in strutture artificiali come appunto l’ADEL a Campitello di Fassa, divenuta in breve tempo una delle più importanti al mondo. Qui l’indoor e l’outdoor sono di casa, la parte interna ospita l’area boulder di arrampicata libera, senza uso di corde di sicurezza e materassi per attutire eventuali cadute, mentre all’esterno si trova anche  la parete dedicata alla velocità (speed). L’associazione Fassa Climbing organizza anche corsi di base per l’apprendimento dell’arrampicata ed anche i bambini possono cimentarsi sulle pareti della palestra interna di Campitello di Fassa, in uno sport senza limiti di età. In attesa di assistere alle imprese dei campioni dell’arrampicata, dunque, il Val di Fassa Climbing offre una struttura ed una location straordinarie per potersi allenare, a disposizione sia dei campioni affermati che dei principianti.

Info in italiano e inglese: www.fassaclimbingevents.com e canali Facebook ed Instagram.

Commenti

commenti

Marco