Home » Outdoor » CARINZIA, UNA E PIÙ IDEE PER UNA VACANZA INDIMENTICABILE

CARINZIA, UNA E PIÙ IDEE PER UNA VACANZA INDIMENTICABILE

La natura è stata generosa con la Carinzia, soleggiata regione nell’Austria meridionale caratterizzata da un paesaggio vario e molto diversificato, punteggiato da un gran numero di laghi balneabili d’acqua pura e trasparente, con montagne che vanno dai poderosi 3000 alle dolci cime dei Nockberge. Questa grande varietà fa della Carinzia luogo ideale dove assaporare il gusto della più genuina ospitalità e immergersi in un clima assolutamente unico. Tante le possibili attività, adatte a tutti, dalle famiglie con i bambini agli sportivi più avventurosi, dagli amanti del trekking a chi invece vuole concedersi attimi di relax, per vivere una vacanza indimenticabile, portando con sé i ricordi più belli e per sperimentare esperienze del tutto nuove.

STAND UP PADDLING O YOGA?

Oggi più che mai si ha bisogno di ritagliarsi momenti per ritrovare sé stessi e avere un po’ di tempo per i propri pensieri. Occorre imparare a guardare il mondo con occhi diversi e coglierne ogni sfumatura più bella. Come quelle delle acque limpide del Lago Wörthersee, uno dei più importanti laghi tra gli oltre 200 che si trovano in Carinzia. Qui non solo si può nuotare e rilassarsi al sole. Perché non provare a fare un giro sulla tavola da stand-up-paddling? Visto dall’acqua il paesaggio assume un aspetto del tutto diverso! Chi preferisce attività più tranquille invece può dedicarsi allo yoga sulle sue sponde.

SOTTO UN CIELO DI STELLE… BIVACCO O HOTEL?

In hotel a 5 stelle, in agriturismo o in campeggio, la scelta dell’alloggio della propria vacanza è tra le cose che si valutano per prime. Qui in Carinzia sono davvero tante le possibilità, dai campeggi, agli hotel alle pensioni a conduzione famigliare. Tra le strutture più insolite possiamo senz’altro annoverare la “Baumhaus” (casa dell’albero) ad Althofen, i bivacchi sul Lago Millstätter See, la Sunset-Suite sul Lago Wörthersee, le case di terra sul Lago Weissensee e le botti “Schlaffässer” a Hermagor.

IN VISITA ALLA DEA

La Carinzia ospita una vera e propria divinità Si tratta della Dea del Tempo, e si trova a St. Veit an der Glan, nell’azienda Gut Taggenbrunn. Quest’opera d’arte di Andre Heller veglia sulla tenuta vinicola più grande della Carinzia, e testimonia il legame speciale con la professione di Alfred Riedl, il padrone di casa, che è presente con successo in 120 Paesi con il suo marchio di orologi Jacques Lemans. La visita alla Dea potrebbe essere un’occasione davvero unica per un’imperdibile visita alla nuova osteria (Heurigen), concedendosi un buon bicchiere di vino della casa Jacques Paagnier e gustando le specialità enogastronomiche della Carinzia.

IN CAMMINO PER 3 PAESI

Qui non manca davvero nulla, nemmeno per chi ama il trekking. Tra i percorsi più famosi e apprezzati ci sono senza dubbio le 43 tappe dell’Alpe Adria Trail, che dal ghiacciaio del Grossglockner portano fino all’alto Adriatico (750 km), toccando la Carinzia, l’Italia e la Slovenia. Non è necessario percorrerle tutte, si può anche scegliere di seguire solo alcuni tratti. Qui il piacere di camminare è al primo posto, e proprio per questo il centro prenotazioni Alpe Adria Trail fornisce la massima assistenza nell’organizzazione del viaggio (alloggio, trasporto bagagli, consigli per i ristoranti).

IMPARARE A FARE IL PANE

La Carinzia è la prima Slow Food Travel Destination del mondo. Qui la tradizionale gastronomia locale di stagione riveste un ruolo molto importante e la cucina gioca un ruolo fondamentale per creare quell’atmosfera di convivialità e grande ospitalità che caratterizza questa regione austriaca. Per questo ospiti e abitanti sono invitati a scoprire e ammirare il lavoro dei tanti artigiani che producono generi alimentari con tanto impegno e passione. Chi lo desidera può cimentarsi di persona nelle arti della gastronomia tipica, la scelta spazia dai corsi di preparazione del pane alla lavorazione del latte fresco di malga, dalla fabbricazione della birra alle degustazioni di erbe selvatiche.

VIAGGIO NEL MEDIOEVO

Da alcuni anni a Friesach si sta costruendo un castello, progettato su un modello medievale, con gli stessi mezzi tecnici dell’epoca, e quindi senza corrente elettrica né utensili e macchine moderne. Passeggiando presso il cantiere si può ammirare l’opera paziente di scalpellini, falegnami, carrettieri, cestai e carpentieri. Qui di certo la fretta è fuori luogo: il progetto comprende mura, torri, palazzo e chiesetta, e richiederà circa 35 anni di lavoro.

FESTEGGIARE LE FESTE IN OGNI STAGIONE

Poche altre regioni austriache sanno esprimere la propria gioia di vivere quanto la Carinzia. Chi vuole entrare nel vivo della festa non ha che l’imbarazzo della scelta. Oltre a grandi sagre popolari come il “Villacher Kirchtag”, sono in programma diverse manifestazioni gastronomiche, a cui davvero non si può rinunciare, come la festa del pesce “Fischfest” a Feld am See o la festa del pane della Lesachtal “Lesachtaler Dorf- und Brotfest”. Altri appuntamenti immancabili le feste “SeeEssSpiele” sul Lago Wörthersee, “KüchenKult” a Villach e “Aufwort’n” sul Lago Weissensee.

LASCIARE LA BICI (A NOLEGGIO) DOPO 35 CHILOMETRI

Anche chi non possiede una bicicletta ma non vuole rinunciare a una bella gita su due ruote trova la soluzione in Carinzia! Sulla bellissima ciclabile della Drava (Drauradweg) a 5 stelle si trova tutto quello che serve per un’esperienza indimenticabile come il servizio noleggio bici e diverse strutture alberghiere a misura di ciclista. Lungo l’itinerario si può andare da Villach a Rosegg e visitare il suo zoo, e da Feistritz im Rosental, dove si trova il centro per il tempo libero Wahaha, fino a Ferlach, la città degli armaioli, oppure al museo delle api a Kirschentheuer. Alla fine della pedalata, si può consegnare la bici e rientrare comodamente in treno al punto di partenza.

DAL MESE DI AGOSTO NUOVO PERCORSO PER MOUNTAIN BIKE DA PROVARE A BAD KLEINKIRCHHEIM

La Carinzia offre tante opportunità anche agli appassionati di mountain bike, con doversi trail che si trovano distribuiti un po’ in tutta la regione. Sono circa 3000 i chilometri di percorsi autorizzati per la mountain bike. Cosa c’è di speciale in quello di Bad Kleinkirchheim?  Con 13 chilometri in fase di completamento (estate 2019), questo percorso sarà più lungo di quello che oggi è il Flow Country Trail sul Monte Petzen, anch’esso in Carinzia, a oggi il più lungo del mondo.

SLOW MOTION ANZICHÉ HIGH-SPEED

L’anno scorso in Carinzia è stato inaugurato il primo Slow Trail, ovvero un breve sentiero vicino al lago, che raggiunge particolari monumenti naturali e punti panoramici. Nel corso dell’anno ne verranno realizzati altri sei. Un esempio è senza dubbio quello della palude Bleistätter Moor sul Lago Ossiacher See.

GIOCARE A GOLF IN DUE NAZIONI DIVERSE NELLO STESSO GIORNO…

…e di sera cenare in una terza nazione. Sembra impossibile eppure si può fare senza problemi durante una vacanza in Carinzia, grazie alla vicinanza con i campi da golf in Italia e Slovenia, oltre che alla Alpe Adria Golf Card che comprende oltre 20 dei più bei campi da golf in Carinzia, Slovenia e Friuli Venezia Giulia, offrendo la possibilità di giocare dovunque a una tariffa unitaria. Provare per credere.

IN MONTAGNA CON I LAMA… SENZA ANDARE IN SUDAMERICA

Sul Katschberg da giugno a settembre si va per sentieri tenendo per le redini Flocke, Monti e Mosquito, tre simpaticissimi lama. Il trekking dura da 3 a 4 ore, ed è un’esperienza molto tranquillizzante e sicuramente apprezzata dai più piccoli!

CONSIGLIO: 100 ATTRAZIONI DA VISITARE GRATIS!

Musei, funivie, piscine e parchi acquatici, battelli turistici, strade panoramiche, tante attività per il tempo libero in tutta la Carinzia ad un prezzo speciale. Tutto questo è a portata di mano con la Kärnten Card, valida dal 8 aprile al 26 ottobre 2018 con un costo a partire da 39 euro (adulti) e da 19 euro (bambini) a settimana. Una panoramica aggiornata su tutte le mete turistiche incluse si trova sul sito www.kaerntencard.at

Per informazioni: www.carinzia.at  

Commenti

commenti

Marco