Home » Sport » Running » BILANCIO POSITIVO PER LA 19ESIMA EDIZIONE DI “SPORT IN FESTA” A CESATE

BILANCIO POSITIVO PER LA 19ESIMA EDIZIONE DI “SPORT IN FESTA” A CESATE

Si è conclusa la dieci giorni di eventi sportivi multidisciplinari organizzati a Cesate a nord di Milano. La rassegna sportiva ha contato più di 1.200 partecipanti fra gare e tornei, la grande novità di questa diciannovesima edizione è stata la gara trail K21 delle Groane, tappa internazionale del circuito K21 Series.

Dieci giorni intensi, in cui lo sport ha animato il comune milanese di Cesate con diciassette gare fatte di bracciate, pedalate e corse. Dal triathlon al trail passando per il volley. La rassegna ha avuto il suo gran finale domenica ospitando una tappa del circuito internazionale trail running K21 Series.

Se lo Sport in Festa si è potuto svolgere in totale sicurezza il merito va all’organizzazione e al centinaio di volontari, che ogni giorno hanno presidiato gare e cucine, permettendo ad atleti e tifosi di godersi questi dieci giorni di sport e festa in allegria, sostenendo amici e parenti e rilassandosi in compagnia dopo lo sforzo delle gare.
Domenica lo Sport in Festa ha avuto il suo gran finale con la K21 delle Groane evento trail facente parte del circuito internazionale K21 Series, nato in America latina e che ora si sta diffondendo in Europa e nel mondo. I partecipanti si sono sfidati all’interno di un tracciato prevalentemente pianeggiante attraverso strade bianche e i single trail all’interno del fitto bosco presente in alcune aree del parco. La vittoria è andata a Roberto Castelvovo e il podio è stato completato da Mattia Fornari e Alberto Varotto, tra le donne la più veloce è stata Giulia Saggin. Anche se vicino a Milano il percorso è stato avventuroso e grazie alla fitta vegetazione i partecipanti non hanno sofferto troppo il caldo.

Un successo di pubblico e atleti che si ripete ormai da diciannove anni e proietta quindi lo Sport in Festa di Cesate già alla prossima edizione.

«Un grosso ringraziamento va a tutti i volontari – racconta Marco Zaffaroni, leader del Friesian Team – è solo grazie al loro impegno che è stato possibile realizzare questa dieci giorni di sport. Ed è stato un grosso vanto per noi poter ospitate una tappa del circuito internazionale K21 Series».

Il prossimo appuntamento di K21 sarà sulla Majella la domenica 11 settembre in occasione della gara sorella maggiore, K42 Italia.

Per informazioni: www.friesianteam.com

Commenti

commenti

Marco