Home » Sport » Mountain Bike » APERTURA SCENOGRAFICA DI TRENTINO MTB

APERTURA SCENOGRAFICA DI TRENTINO MTB

La Val di Non è una delle valli più suggestive dell’intero Trentino, e in primavera esprimerà il massimo del proprio potenziale con la nona edizione della “ValdiNon Bike”, prima prova di Trentino MTB presented by Rotalnord.

Il 7 maggio gli scoppiettanti saliscendi della “terra delle mele” daranno il via ad un challenge ampiamente rinnovato, che porterà una gara in più e tante modifiche e novità. Cambiamenti che non toccheranno però il comitato organizzatore della ValdiNon SportGestion, che presenterà il tradizionale e piacevole percorso di 43 km e 1220 metri di dislivello, con i bikers coinvolti in una sfida da urlo che svolgerà nel migliore dei modi il ruolo di scenografica apertura, lungo stradine di campagna fra i colori accesi della primavera nonesa, scalando in impennata il Monte Arsen, con start ed arrivo previsti al Centro Sportivo Altanaunia di Cavareno.

Lo scorso anno il bicampione del mondo marathon Roel Paulissen si rese protagonista di una prova magistrale, sferrando l’attacco decisivo nel finale dopo aver combattuto spalla a spalla per tutto il corso della gara con il livignasco Mattia Longa, un esito capace di appassionare anche il pubblico ben posizionato ad aspettare i concorrenti baciati da una calda giornata di sole.

La Val di Non è la più ampia vallata del Trentino, scavata nella roccia da millenni per quell’insieme di ruscelli e torrenti che hanno formato gole, cascate e burroni, consegnandole il nickname di “Valle dei Canyon”. In Val di Non si trova anche il Lago di Tovel, scenografico bacino lacustre che fino agli anni ‘60, per il proliferare di alcune alghe particolari, si tingeva di rosso. Ma una leggenda narra una differente versione dei fatti, ricondotta alla storia della principessa Tresenga, regina di Ragoli, la quale aveva giurato al suo popolo che mai si sarebbe sposata, per evitare che uno straniero s’impadronisse della loro terra. Innumerevoli pretendenti chiesero invano la sua mano, finché il cattivo re di Tuenno, uno dei rifiutati, decise di fare guerra al popolo di Ragoli. La battaglia sulle rive del Lago di Tovel fu terribile: tutti i Ragolesi perirono ed il loro sangue tinse le acque del piccolo lago, con Tresenga ultima a cadere trafitta.

Trentino MTB non è una singola gara ma ne racchiude ben sette, per questo propone anche vantaggiose iscrizioni cumulative a chi desidera affrontare tutte, o quasi, le competizioni proposte agli appassionati di ruote grasse. L’importo per potersi cimentare in tutte e sette le tappe ammonta a 180 euro anziché 215 euro, con sei tappe a 160 euro anziché 194 euro e cinque tappe a 140 euro anziché 154 euro, inserendosi subito in prima griglia di partenza. La “ValdiNon Bike” propone invece quote d’iscrizione di 28 euro da saldare entro il 30 aprile, cavalcando con grinta e tenacia verso la prima sfida di un circuito sempre in grado di regalare sorprese. Il comitato organizzatore ha anche recentemente rinnovato il proprio sito web, a disposizione al link www.valdinonbike.net

Commenti

commenti

Marco