News
Home » Sport » Ciclismo » ALLA GF LIOTTO PIOGGIA DI… CONCORRENTI

ALLA GF LIOTTO PIOGGIA DI… CONCORRENTI

Le previsioni meteo dell’ultim’ora indicano come la tradizionale competizione ciclistica vicentina Granfondo Liotto verrà baciata da uno splendido sole, e che la gara di scena domenica 30 aprile a Vicenza non verrà minimamente scalfita dalla pioggia. Un’altra… pioggia sta però positivamente contraddistinguendo le iscrizioni, le quali stanno pervenendo al comitato organizzatore dell’A.S.D. Team Granfondo Liotto proprio a… caduta.

La manifestazione, è risaputo, è una delle più partecipate dello stivale, merito soprattutto della straordinaria qualità organizzativa dell’evento, in primis con l’aspetto sicurezza caro anche al Campionato Nazionale ACSI Ciclismo, circuito di cui la Granfondo Liotto fa parte, e della bellezza circostante, sugli scenari già messi in bella mostra dalle sfide del Giro d’Italia.

Le biciclette Liotto sono eccellenze del made in Italy nonché velocissime e performanti, così come la Granfondo dei fratelli Liotto nei percorsi mediofondo di 95 km e 1400 metri di dislivello e granfondo di 130 km e 2300 metri di dislivello, esaltanti e spettacolari fra i Colli Berici e gli ornamenti di stampo palladiano. Divertenti saliscendi, scattanti rettilinei, panorami da mozzare il fiato, la Granfondo Liotto ha tutto ciò che un cicloamatore può desiderare, in una gara che è una gioia sia per chi la svolge sia per chi la segue, con il pubblico assiepato lungo i punti cardini della Granfondo, e gli arditi del pedale a regalarsi una giornata di sano agonismo che sazierà l’esigente palato dei contenders.

Per quanto riguarda i dettagli organizzativi dell’evento sabato 29 aprile a Vicenza in Viale Roma, dalle ore 15 alle ore 19, ci sarà il ritiro dei numeri gara, la verifica tessere e la consegna dei pacchi gara, stesso discorso dalle ore 6 alle ore 7.30 della giornata successiva, con apertura griglie alle ore 7.30 e partenza della 19.a edizione alle ore 8.30.

La carovana di atleti regalerà emozioni sin dalla partenza, con Claudio Pasqualin e Matteo Marzotto a guidarla indossando il tradizionale numero 1, alla volta della prelibata meta finale al “riso party” sfornato dagli eccellenti cuochi del comitato di Grumolo delle Abbadesse, altra “sciccheria” che evidenzia come la Granfondo Liotto sia capace di distinguersi in positivo sotto ogni punto di vista.

Alcune novità sono state svelate dal C.O. nella recente conferenza stampa di presentazione dell’evento, in particolar modo con una “gustosa” modifica in partenza che sfrutterà un tratto particolare di sterrato battuto sito in Viale Dalmazia, andando ad attraversare il polmone verde della città biancorossa. I concorrenti del percorso granfondo si sfideranno poi lungo sei salite (condite da cinque ristori), mentre i ciclisti del mediofondo lungo cinque salite (quattro ristori), con praticamente un ristoro per ogni salita della gara, permettendo anche ai meno allenati di affrontare le asperità della Granfondo Liotto in totale serenità.

Tra gli iscritti si notano presenze di prestigio, ma i ritardatari non dovranno temere, essi potranno infatti ancora registrarsi online alla quota di 45 euro entro venerdì 28 aprile, comprensiva di una maglia fornita da Nalini, azienda storica come la Liotto Gino & Figli, un gel energetico Volchem ed un “Biglietto Speciale Sport e Turismo” per visitare le attrazioni turistico-culturali della città di Vicenza.

Per ulteriori info ed iscrizioni: www.granfondoliotto.it

Commenti

commenti

Marco