Home » Sport » Ciclismo » ALEJANDRO MONTALVO E NICOLAS VALLÉE VINCONO LE CATEGORIE TRIALS 20” E 26” A VERMIGLIO

ALEJANDRO MONTALVO E NICOLAS VALLÉE VINCONO LE CATEGORIE TRIALS 20” E 26” A VERMIGLIO

Nessuna sorpresa nella gara femminile, la prima finale del soleggiato ma fresco pomeriggio in Val di Sole, dove la campionessa mondiale degli ultimi due anni, la tedesca Nina Reichenbach, giocava bene le sue carte nelle cinque zone del percorso, chiudendo prima (con 5 penalità) davanti alla coppia di agguerritissime spagnole Irene Caminos (5, ma con un solo 0 contro le due della vincitrice) e Alba Hidalgo (6). A seguire troviamo le altre finaliste: la francese Manon Basseville, la ceca Alzbeta Pecinkova e la slovacca Erika Hlavata.

UCI Trials World Cup

La Francia ha dominato la gara dedicata alle 26”, con cinque finalisti su sei. Le sorprese iniziano in semifinale con il campione del mondo 2016 e 2017, il britannico Jack Carthy, che fallisce l’accesso alla finale: sesto a pari punti con il francese Gilles Coustellier che passa in virtù di un tempo inferiore. Altri esclusi eccellenti sono il francese Nathan Charra e il giapponese Tomu Shiozaki, rispettivamente oro e argento ai Mondiali 2017 tra gli Junior. Escluso anche Giulio Porcario, unico italiano in gara.
Le prime cinque posizioni sono tutte francesi, con Nicolas Vallée – campione del mondo tra gli Junior nel 2016 proprio in Val di Sole – primo (13 penalità) di misura davanti a Vincent Hermance (16) e Gilles Coustellier (18). Seguono Clement Meot, Noah Cardona e lo spagnolo Jordi Araque.

Se nelle 26” la grande protagonista a Vermiglio è stata la Francia, nelle ruote più piccole da 20” lo è stata invece la Spagna, con quattro finalisti su sei.
Le semifinali hanno visto passare quasi tutti i favoriti della vigilia, a parte il mancato accesso del tedesco Dominik Oswald, argento ai Mondiali 2017, così come del nostro Marco Bonalda.
È stata una finale molto combattuta, con nessun atleta che ha chiuso una zona senza errori. Gli iberici hanno mancato il dominio assoluto, causa anche le difficoltà dell’esperto Benito Ros nella quinta e ultima zona, quella più impegnativa. La vittoria è andata al giovane Alejandro Montalvo, campione del mondo Junior l’anno scorso (10 penalità), che ha preceduto l’austriaco Thomas Pechhacker (14) e l’altro spagnolo Ion Areitio (17). Seguono Ros (18), il francese Alex Rudeau (25) e l’iberico Aloi Palau, ritiratosi dopo la terza zona.

Le finali, accompagnate da un folto pubblico che ha goduto anche delle immagini trasmesse sul maxi schermo, si sono svolte sulle cinque aree realizzate sulla Vermigliana che attraversa la piana di San Leonardo, a Vermiglio. La particolare ambientazione naturale del Trial Park ha ancora una volta raccolto il grande apprezzamento di atleti, tecnici e spettatori.

Marco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: