News
Home » Sport » Ciclismo » IL 7 MAGGIO UNA GF GIMONDI BIANCHI ANCORA PIÙ SICURA

IL 7 MAGGIO UNA GF GIMONDI BIANCHI ANCORA PIÙ SICURA

Le autorità locali hanno deciso di estendere a 90 minuti la chiusura totale al traffico in occasione dell’edizione numero 21 del popolare evento bergamasco. Ben 850 persone presidieranno il percorso.

Mancano meno di sette giorni alla 21ª Granfondo Internazionale Felice Gimondi Bianchi (Bergamo, 7 maggio 2017), la festa degli appassionati di ciclismo della bicicletta dedicata a uno dei più grandi campioni della storia del pedale. Come lo scorso anno, gli organizzatori di G.M. Sport hanno confermato i tre suggestivi e apprezzati percorsi disegnati da Gimondi in persona (corto, medio e lungo, di 89,4, 128,8 e 162,1 km rispettivamente), lungo i quali la sicurezza per i partecipanti sarà ancora maggiore rispetto alla passata stagione.

In seguito all’incontro avvenuto a Bergamo fra i rappresentanti della Prefettura, dei comuni interessati e della Federciclismo e gli organizzatori della GF Gimondi Bianchi, si è infatti convenuto di portare a 90 minuti il blocco totale del traffico dal passaggio del primo concorrente, mezz’ora in più rispetto all’ora di chiusura dell’edizione 2016. Al passaggio del “fine gara”, dopo 90 minuti, su ogni percorso la circolazione verrà riaperta parzialmente, per consentire agli altri corridori di gareggiare in condizione di sicurezza, sotto la vigilanza delle Forze dell’Ordine.

Anche quest’anno, saranno oltre 850 le persone impegnate per garantire il regolare svolgimento dell’evento e la sicurezza dei ciclisti, nel corso dell’intera giornata. Numeri che hanno fatto della Granfondo un evento paragonabile, per questi aspetti, a una corsa professionistica.

Gli organizzatori hanno predisposto e inviato un dettagliato avviso a tutti i 36 comuni toccati dai percorsi per allertare gli oltre 270 mila residenti. Oltre a invitare tutti i cittadini ad accogliere con un applauso i circa 4.000 partecipanti, l’avviso contiene gli orari delle temporanee chiusure al traffico e la segnalazione degli orari in cui è massima la possibilità di forti rallentamenti nei vari centri abitati. Ecco le fasce e i periodi di maggiore criticità. 7.00-8.30: Gorle, Scanzorosciate, Cenate Sotto, Cenate Sopra, Trescore Balneario, Entratico, Luzzana, Borgo di Terzo, Vigano San Martino, Casazza, Gaverina. Dalle 8.00 alle 10.30: Albino, Nembro, Selvino, Rigosa di Algua, Costa di Serina, Bracca. Dalle 8.45 alle 10.30: Zogno, San Pellegrino Terme, San Giovanni Bianco. Dalle 9.00 alle 12,15: Taleggio, Vedeseta, Val Brembilla, Sedrina. Dalle 9.30 alle 14.45: Berbenno, San Omobono Terme, Costa Valle Imagna, Roncola, Bedulita, Capizzone, Strozza, Almenno San Salvatore, Villa d’Almé. Dalle 9.00 alle 15.00: Villa d’Almè, Almè, Sorisole, Ponteranica, Bergamo.

Lo stesso avviso sarà pubblicato venerdì 5 sulle pagine del quotidiano l’Eco di Bergamo, insieme a un messaggio finale che sollecita tutti alla comprensione e alla collaborazione: “Vi invitiamo ad assistere alla manifestazione condividendo con noi una giornata all’insegna dello sport e dell’amicizia”.

Il tratto finale del percorso (da Villa d’Almè a Bergamo/zona Stadio, passando per Almè, Petosino e Ponteranica) sarà riservato esclusivamente ai ciclisti che stanno per concludere la gara. Il traffico automobilistico diretto in città verrà deviato verso Almè, Dalmine e la Circonvallazione cittadina.

Commenti

commenti

Marco