Home » Sport » Mountain Bike » 24H OF FINALE 2016

24H OF FINALE 2016

Bike for Peace è un contenitore di differenti iniziative di beneficenza che si svolgeranno in concomitanza con la 24H of Finale 2016 ed è legata a progetti concreti di sviluppo sociale grazie al supporto a World Bicycle Relief.
Bike For Peace nasce come idea o forse è più corretto dire che prende vita da un ideale, che vede la bicicletta oltre che come veicolo di trasporto anche e soprattutto come veicolo di messaggi di speranza per un mondo che ne ha decisamente bisogno.

Come funziona?

Durante l’intera manifestazione, in programma per l’ultimo weekend di maggio, verranno attivate delle iniziative che avranno il fine di far riflettere su diversi temi quali la solidarietà, il rispetto, la pace.
Non si tratta di semplici raccolte di fondi ma di vere e proprie azioni che coinvolgono tutti i presenti con lo scopo di far comprendere meglio quale grande potere ognuno di noi ha nelle proprie mani, la possibilità attraverso piccoli gesti di cambiare le cose.
Dato che la 24H of Finale 2016 ha come ambientazione proprio i supereroi, il tema dei “super poteri” sarà il fil rouge che unirà tutte le azioni.

Quest’anno puoi aiutare i “Reali Eroi Quotidiani” in diversi modi:

– Acquistando le Spille Speciali e partecipando attivamente alle iniziative e giochi collegate
– Acquistando l’acqua dai nostri distributori che sostituiranno le vecchie bottigliette d’acqua
– Portandoci una tua vecchia bicicletta che non usi più

Tutto il ricavato verrà utilizzato per progetti di volontariato internazionale.

Per maggiori informazioni cerca l’area con i palloncini colorati all’interno della nostra area paddock e resta sintonizzato su #BikeForPeace.



Le azioni concrete

Pins for Peace – I valori ci uniscono
La 24H of Finale vuole portare i valori di Bike for Peace in gara e farli correre insieme ai partecipanti.
Materialmente, ci sarà per tutti la possibilità di acquistare delle grandi spille con incisi i temi a noi più cari, di modo che siano perfettamente visibili una volta indossati dagli atleti e quindi fotografati e condivisi. L’intento è che ci siano punti comuni fra tutti gli atleti, anche visivamente.

Le azioni concrete

Pins for Peace – I valori ci uniscono
La 24H of Finale vuole portare i valori di Bike for Peace in gara e farli correre insieme ai partecipanti.
Materialmente, ci sarà per tutti la possibilità di acquistare delle grandi spille con incisi i temi a noi più cari, di modo che siano perfettamente visibili una volta indossati dagli atleti e quindi fotografati e condivisi. L’intento è che ci siano punti comuni fra tutti gli atleti, anche visivamente.

Bevi per dissetare – Addio vecchia plastica & aiutiamo il Mozambico
La 24H of Finale è da sempre molto attenta ai temi ambientali e da quest’anno sospenderà quasi completamente la distribuzione di bottigliette di acqua, specialmente nella zona di ristoro, per dotarsi di una casetta per la distribuzione di acqua.
In questo modo tutti avranno a disposizione acqua purificata, liscia o gassata sempre fresca ad un prezzo molto conveniente (la metà esatta del costo della bottiglietta).

Oltre al risparmio ambientale in termini di plastica e di CO2, grazie alla collaborazione con CCS Italia, nell’ambito della campagna HELP! Il Diritto di Essere Bambini, destineremo parte dei ricavati a sostenere la popolazione del Mozambico che sta vivendo la peggior siccità degli ultimi 35 anni.

Pedalavoro – Pedalare fa lavorare
Il gruppo scout Savona 8°, che da sempre partecipa alla 24H of Finale contribuendo alla logistica della manifestazione, organizza una raccolta di bici vecchie o inutilizzate in collaborazione con la Caritas Diocesana di Saluzzo.

Le bici raccolte verranno poi sistemate e donate al progetto Campo Solidale di Saluzzo, che combatte lo sfruttamento dei lavoratori stagionali tramite un presidio permanente, volto ad assicurare un luogo di ascolto, di incontro, di presa in carico, di orientamento rispetto alla situazione giuridica, medica e lavorativa.
In questa struttura sono ospitati molti lavoratori stagionali, tutti in regola, che però hanno grosse difficoltà a recarsi quotidianamente nei campi agricoli.
La bicicletta diventa a questo punto un mezzo fondamentale per potersi muovere liberamente. Le bici raccolte verranno riparate e usate dagli scout e da chi vorrà aggregarsi per arrivare pedalando fino a Saluzzo questa estate.

Per altre informazioni: www.24hfinale.com

Commenti

commenti

Marco