Home » Sport » Running » 2ᵃ PRIMIERO DOLOMITI MARATHON PER TUTTI

2ᵃ PRIMIERO DOLOMITI MARATHON PER TUTTI

La bellezza della seconda edizione della Primiero Dolomiti Marathon in programma il prossimo 1° luglio sta in gran parte nella magnificenza stilistica dei percorsi di gara al cospetto delle Pale di San Martino, eleganti montagne di corallo che compongono il gruppo più esteso delle Dolomiti. Fra sentieri mozzafiato immersi nella natura e le scenografiche bellezze di questo angolo del Trentino… la manifestazione podistica organizzata dall’US Primiero e dall’ASD Venicemarathon Club è un inno alla libertà e alla gioia di vivere.

Partendo con ordine nell’analisi dei percorsi, l’itinerario di gara di 42K partirà da Villa Welsperg – Val Canali, una delle vallate più suggestive dell’intero arco dolomitico, per concludersi a Fiera di Primiero dopo aver sfilato per 42.195 km, ad esser precisi. Nella prima parte il tracciato si snoda ai piedi delle Pale di San Martino per poi passare al cospetto della catena del Lagorai. Allo start i podisti assaporeranno il profumo dei prati di Villa Welsperg, salendo leggermente su tratto stradale per arrivare alla splendida località Piereni, ai piedi della Cima Cimerlo. Lasciati i prati, inizia un tratto ondulato lungo il bosco che conduce alle località Tais, Strine, Poline e Dagnoli, passando a fianco delle caratteristiche baite esposte sulla vallata e nuovamente con una bella vista sulla catena del Lagorai, a regnare sovrana in tutta la sua grandezza.

Un breve tratto di sentiero porterà gli atleti ai Prati Ronzi, e da qui una strada forestale prima, a tornanti, prosegue poi su un sentiero e conduce alla località Sora Ronz, punto di partenza per il Velo della Madonna. San Martino di Castrozza la meta successiva, fluendo come un instancabile fiume per malga Val di Roda e i prati Col. La strada forestale che conduce a Malga Crel farà giungere al primo spunto del sentiero che porta al “Passet di Calaita”, punto più elevato del percorso a 1683 metri. Qui gli atleti attraversano la Piana di Calaita, costeggiando l’omonimo lago. Il percorso si inoltra poi nella valle del Lozen, attraverso sentieri e strade forestali fino al Passo Gobbera, caratteristica località della Valle del Vanoi.

Una stradina di montagna in leggera discesa porta gradualmente all’arrivo a Fiera di Primiero, passando sopra gli abitati di Imer e Mezzano. Il dislivello è gestibile (1242 mt. positivo 1543 mt. negativo) ed il 42K sfila soprattutto lungo strade forestali e sentieri facilmente accessibili, per non parlare dell’ambiente, incontaminato e tutto da scoprire ed ammirare.

Il solo 42K ha superato i 500 iscritti, mentre il 26K è il più “gettonato” con quota 1000 praticamente raggiunta. Un tracciato ancora più abbordabile del primo (448 mt. positivo 1198 mt. negativo), con avvio direttamente da San Martino di Castrozza, fulcro della Valle di Primiero situata in una conca naturale ed immersa nel Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino, alla volta di 26 km sempre con arrivo a Fiera di Primiero. Il dislivello qui è meno consistente, tutti possono misurarsi con questa competizione, in un tracciato che non presenta grosse asperità ed è fattibile anche per i meno allenati.

Last but not least, il Family Trail di 6.5K nei dintorni di Fiera di Primiero ed aperto a tutta la famiglia (dislivello di 268 metri sia positivo che negativo). Dopo aver attraversato il Parco Vallombrosa, un sentiero nel bosco porta in località Sante Caterine; da qui una strada panoramica con vista sui paesi di Siror, Tonadico, Transacqua e Pieve, attraverso i prati di Guastaia, Praert e Molaren, porta sulla Via Nova, ultimo tratto del percorso della 42K e 26K: “Un percorso che emoziona e lascerà la voglia di ritornare” sottolineano gli organizzatori, la Primiero Dolomiti Marathon è ‘pura vida’.

Per info ed iscrizioni: www.primierodolomitimarathon.it.

Commenti

commenti

Marco