Home » Sport » 11 MAGGIO “CERCHIATO IN ROSSO” SUL CALENDARIO A CALDARO (BZ) IL TRIATHLON Ė OLIMPICO

11 MAGGIO “CERCHIATO IN ROSSO” SUL CALENDARIO A CALDARO (BZ) IL TRIATHLON Ė OLIMPICO

A Caldaro (BZ) il Triathlon è “olimpico”, e lo sarà anche nella prossima edizione firmata 11 maggio 2019, la trentunesima di un evento di lunga tradizione. La primavera raduna sulle sponde lacustri della località altoatesina un gran numero di atleti nazionali e stranieri, in una location “mistica” tra vigneti e frutteti caratterizzata da clima particolarmente mite, anche se la giornata in cui si svolse il passato Triathlon del Lago di Caldaro fu decisamente calda.

La muta è comunque richiesta per disputare gli 1.5 km di nuoto, salendo poi sulla bicicletta da strada per percorrere i 40 km e concludendo con 10 km di corsa, a completare le distanze olimpiche lungo le quali si disputerà la manifestazione orchestrata a meraviglia dall’Associazione Sportiva di Caldaro – sezione Triathlon e dall’Associazione Turistica locale. Complimenti a profusione nel corso dell’edizione del trentennale, vinta da Andrea Secchiero e Federica Parodi, in una gara divenuta negli anni un must per tutta la comunità altoatesina, accompagnata da numerose iniziative di contorno e ambiti premi ai vincitori.

Il comitato organizzatore è nuovamente all’opera per preparare un evento di grande livello che sappia attirare l’attenzione di agonisti ed amatori, e certamente riserverà sorprese in vista della prossima primavera.

Nel frattempo non resta che assicurare la propria partecipazione iscrivendosi alla cifra di 70 euro entro il 2 maggio, portandosi a casa una manifestazione storica, ben organizzata, capace di abbinare un suggestivo lago, rigogliosa vegetazione, tifo caloroso e tanta passione per una disciplina spettacolare che richiede velocità di esecuzione non solo in gara, ma anche nei cambi tra le varie frazioni.

Appuntamento dunque all’11 maggio, per un’altra edizione da ricordare del Triathlon del Lago di Caldaro.

Info: www.kalterersee-triathlon.com

Commenti

commenti

Marco