Home » Sport » Ciclismo » 10 GIORNI A “LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL”

10 GIORNI A “LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL”

Il 17 luglio “La Leggendaria Charly Gaul” festeggerà la propria undicesima edizione, portando l’Italia nel più grande e qualificato circuito internazionale del settore, l’UCI Gran Fondo World Series, la serie con prove che concedono la possibilità di qualificarsi per i Campionati del Mondo Amatori e Master. La competizione trentina inoltre assegnerà punteggio doppio agli atleti del 1° InBici Top Challenge e sarà parte del circuito Alpe Adria Tour 2016, riportando in auge il Monte Bondone come area cult del mondo ciclistico.

L’8 giugno scorso sono ricorsi i sessant’anni dalla performance leggendaria di Charly Gaul sul monte trentino, ricordata anche nella mostra “Il Monte Bondone – Storie e memorie dell’Alpe di Trento a sessant’anni dall’impresa di Charly Gaul” dal 14 al 31 luglio a Trento in via Garibaldi 33, in una pellicola mai vista in formato 16 millimetri che documenta il passaggio a colori di Charly Gaul sull’Alpe di Trento nella tappa del Giro d’Italia del 1956.

La sfida di domenica 17 luglio verrà anticipata da due ulteriori e prestigiosi avvenimenti. Il primo sarà la Cronometro di Cavedine (TN) di venerdì 15, con la Valle dei Laghi protagonista, un appuntamento che come “La Leggendaria Charly Gaul” sarà prova di qualificazione alla finale dei Campionati del Mondo UCI Gran Fondo World Series. L’edizione 2015 della ‘crono’ fu interamente di matrice internazionale, con le affermazioni personali dell’austriaco Jurgen Pansy, il quale con il tempo di 36’57’’ fu il più veloce a percorrere l’anello di 24 km e 442 metri di dislivello che si snoda in alcuni degli angoli più suggestivi dei  bacini acquiferi di Terlago, Santa Massenza, Toblino, Cavedine, una zona che mescola splendidamente vegetazione mediterranea e alpina. In campo femminile la slovena Teja Gulic bissò il successo dell’anno precedente distanziando di 37’’ l’austriaca Karin Pekovits, vincitrice della cronometro nel 2013.

Nel mezzo, fra quest’appuntamento con la velocità e l’undicesima edizione de “La Leggendaria Charly Gaul”, ci sarà la seconda ciclostorica “La Moserissima”, una ciclopedalata vintage con biciclette da corsa d’epoca costruite prima del 1987, in onore di una famiglia che scrisse la storia del ciclismo, quella dei Moser. Fu Francesco Moser, ancor oggiil ciclista italiano con più vittorie di sempre, su proposta dell’Asd Charly Gaul Internazionale e dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, ad ideare il percorso della prima edizione, e nei due tracciati 2016 di 35 e 56 km che animeranno l’unica tappa del Giro d’Italia d’Epoca in Trentino Alto Adige spiccheranno un nuovo tratto della storica Via Claudia Augusta ed un nuovo passaggio finale, preludio dell’arrivo. Una manifestazione che sabato 16 luglio farà scoprire in assoluta tranquillità le attrattive offerte dai territori trentini, condividendo la propria passione per bici e abbigliamento vintage, anche frequentando mercatini o iniziative di contorno dedicate al ciclismo che fu al Villaggio Charly Gaul e Moserissima in Piazza Fiera. L’ufficio gare sarà invece situato a Trento Fiere. Lungo i percorsi verranno allestiti ristori con cibo, bevande e prodotti tipici, dislocati alla cantina Cavit di Trento e a Maso Villa Warth, l’azienda agricola di Francesco Moser. Domenica 10 luglio alle ore 9.45 su Rai3 Trentino Alto Adige andrà in onda “L’attesa” de “La Leggendaria Charly Gaul”, mentre il 17 luglio su Rai Sport ci sarà “La corsa” per vivere in diretta le fasi salienti della sfida trentina dalle 11 alle 12.45, e in differita in serata dalle 21.45 alle 23.15. Nuovamente su Rai3 Trentino Alto Adige ecco una sintesi conclusiva alle ore 9.45 del 24 luglio.

Per iscrizioni ed ulteriori informazioni visitare il sito internet di riferimento

www.laleggendariacharlygaul.it.

Commenti

commenti

Marco